Comuni

Cori, Scuola dell’Infanzia “Gianni Rodari”: istituita una nuova sezione

Cori, 29 Febbraio – Con deliberazione della Giunta Municipale n. 29 del 27/02/2020, l’Amministrazione comunale di Cori ha accolto l’istituzione di una nuova sezione dell’infanzia ad orario intero presso la scuola statale “Gianni Rodari” di Giulianello, con decorrenza dal prossimo anno scolastico 2020/2021, richiesta avanzata dalla dirigenza dell’Istituto Comprensivo “Cesare Chiominto”.

Da una ricognizione delle istituzioni locali è risultato che il numero delle domande di inserimento alla scuola dell’infanzia “Gianni Rodari” di Giulianello è tale da rendere le attuali tre sezioni, tutte al completo, impossibilitate ad ospitare gli alunni che si iscriveranno da quest’anno al nuovo ciclo di studi, e da rendere quindi necessaria una quarta sezione. Secondo l’analisi effettuata sui posti di scuola dell’infanzia complessivamente disponibili sul territorio, almeno 18 bambini in lista d’attesa resterebbero esclusi dalla possibilità di frequentare la scuola dell’infanzia, senza una nuova sezione in grado di accoglierli. La nuova sezione avrà sede nei locali interni alla scuola “Gianni Rodari”, già predisposti a tale destinazione, perché in passato la “Gianni Rodari” aveva avuto anche una quarta sezione.

“Una buona notizia, la scuola pubblica piace e questo ci rende assolutamente felici. La scuola pubblica è espressione di unità, di coesione, di uguaglianza civica, di libertà: noi, prima di tutto, lavoriamo per questo” – commentano il Sindaco Mauro De Lillis e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Chiara Cochi.



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected]

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa