Attualita'

Cavalcavia 22 di Sperone, da Euronut appello al Prefetto: “Non c’è più tempo, posti di lavoro a rischio”

loading...

Sperone, 5 Ottobre – “Chiediamo di poter lavorare in un territorio dove creare impresa spesso è un miraggio”. Lo scrive l’amministratore delegato di Euronut spa Domenico Manganelli nella lettera inviata al Prefetto di Avellino Maria Tirone. La missiva è stata scritta a quattro mesi dalla chiusura del cavalcavia numero 22 dell’autostrada A16 e dopo 122 giorni di isolamento per l’azienda alimentare situata nella zona industriale di Sperone. Una situazione che spinge al limite le risorse umane ed economiche di Euronut: “Non c’è davvero più tempo- scrive Manganelli- siamo allo stremo ed i danni subiti ormai sono incalcolabili.

 

Purtroppo il perdurare di questa situazione ci sta mettendo di fronte ad una scelta che non vorremmo mai prendere e che mai abbiamo pensato anche solo di prendere in considerazione, cioè intervenire sui posti di lavoro”. Nel documento si esprime “paura e preoccupazione” anche per il comportamento di Autostrade per l’Italia che “non ha ancora presentato proposte da sottoporre alla Procura di Avellino, venendo meno agli impegni presi nella riunione del 15 settembre tenutasi presso la Prefettura”.

 

 “In questi mesi abbiamo adottato un approccio costruttivo- continua la lettera- ma assistiamo al continuo ripetersi della strategia legale della controparte volta alla tutela esclusiva dei propri interessi di breve periodo e tornaconti, venendo meno, a nostro avviso, agli elementari doveri di social responsability a cui dovrebbe attenersi il beneficiario della concessione”. Alla nota dell’ad Manganelli è seguita la risposta della Prefettura che ha assicurato l’impegno dell’Ufficio territoriale del Governo nella soluzione della vicenda. “Ci siamo rivolti al Prefetto Tirone- dichiara Manganelli- perché è ormai il nostro unico interlocutore istituzionale e perché ha saputo affrontare questa vicenda con grande attenzione e concretezza. La sua celere risposta ci rinfranca e dà un barlume di speranza per la risoluzione del problema nel rispetto delle decisioni dell’autorità giudiziaria”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.