Attualita'

Caso Pisco, AIFVS vicina alla famiglia: “Comportamento avvocati difensori inaccettabile”

loading...

Verona, 3 Febbraio –  Al fianco delle famiglie che cercano la verità. A seguito della richiesta di rinvio di udienza in camera di consiglio formulata dalla famiglia di Mario Pisco nella giornata di giovedì 1 febbraio, l’Associazione Familiari Vittime della Strada (AIFVS), in una comunicazione, indirizzata al GIP dott. Enrico Campoli, a firma del presidente Alberto Pallotti, esprime tutta la sua solidarietà. 

 

Con la presente – si legge nel testo – si intende associarsi alla richiesta da parte della famiglia di Mario Pisco di rinviare l’udienza già fissata per domani 2 febbraio nella quale si discuterà dell’opposizione alla richiesta di archiviazione in relazione ai procedimenti penali già citati in oggetto.

 

Conveniamo con la famiglia Pisco che il comportamento degli avvocati difensori è stato inqualificabile, delatorio al punto tale da metterli nell’oggettiva impossibilità di difendersi adeguatamente nell’udienza di domani. Sosterremo la famiglia nel corso di tutto il processo, come abbiamo fatto e stiamo facendo in numerosi casi in tutta Italia dove ci costituiamo parte civile. 

 

Chiediamo – in conclusione -, inoltre, al Suo ufficio di valutare l’operato dei professionisti coinvolti per violazione dell’obbligo di difesa dei propri assistiti”. 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.