Politica

Campania, Trasporti. S. Guangi (FI):”Proteste folli? Follia è lasciare i lavoratori senza stipendio per due anni e i napoletani senza trasporti”

loading...
Napoli, 24 Gennaio – “Definire ‘folle’, come fa l’amministrazione comunale di Napoli, una protesta più che comprensibile è nascondersi dietro le proprie responsabilità: follia pura è non aver evitato che tutto questo accadesse, follia pura è aver lasciato i lavoratori senza stipendio per mesi e mesi. De Magistris sa bene che in piazza a Piscinola non ci sono facinorosi o scellerati, ma lavoratori di aziende che non vedono spettanze anche da due anni”. Lo afferma Salvatore Guangi, consigliere di Forza Italia e Vice Presidente del Consiglio Comunale di Napoli.
 
“Ci dica il sindaco di Napoli che cosa dovrebbe fare chi è stato portato all’esasperazione e non sa neppure più come mettere un piatto a tavola”, aggiunge Guangi.
“A causa dell’incapacità amministrativa di sindaco e giunta, oggi sono tutti penalizzati: i lavoratori, da un lato, e i napoletani che si vedono negato il diritto alla mobilità. Un’amministrazione accorta avrebbe dovuto evitare che tutto questo accadesse, ma evidentemente c’è chi è troppo impegnato a tagliare nastri sulla pelle dei lavoratori e di tutto si preoccupa fuorché di far funzionare la città, di scongiurare gravissimi disagi ai cittadini e di garantire i diritti di chi lavora”, conclude Guangi.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.