Politica

Campania, Saiello (M5S):”Villa Mercede, fermare licenziamenti collettivi e declassamento della struttura”

Il consigliere regionale: “Regione assente anche al tavolo in Prefettura convocato per salvare struttura di Serrara Fontana”

 

Napoli, 4 Giugno – “C’è un tavolo in Prefettura convocato per garantire il diritto alle cure per decine di anziani delle isole di Ischia e Procida e la Regione è assente. Ci sono 42 lavoratori a un passo dal finire in mezzo a una strada e Sonia Palmeri, titolare di un assessorato che in 4 anni ancora non ha compreso che competenze può esprimere, non è pervenuta. C’è un’isola che da tempo lancia appelli perché sia salvata Villa Mercede, ma la consigliera regionale che si fa paladina a chiacchiere della comunità dei suoi concittadini ha di meglio da fare. La struttura di Serrara Fontana per l’assistenza alle fasce più deboli sta per essere declassata con un nuovo bando che comporterà una riduzione dell’importo da corrispondere a chi si aggiudicherà la gara, con un ribasso da 1.342.000 a 772.559 e un inevitabile dimezzamento del personale e ancora una volta è andata in scena l’indifferenza della politica”. Così il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello, a margine del tavolo in Prefettura convocato alla luce della grave crisi in cui versa la struttura per la cura e l’assistenza di anziani affetti da gravi patologie e i cui dipendenti non ricevono lo stipendio da 5 mesi.

“Abbiamo chiesto alla Asl Napoli 2 Nord – spiega Saiello – di esercitare poteri sostitutivi con la Cooperativa che ha in appalto la gestione di Villa Mercede e provvedere al pagamento delle spettanze arretrate. Nel frattempo, è necessario intervenire per bloccare la procedura di licenziamento collettivo e di tagli, già avviati, dei servizi erogati. Questioni che vogliamo affrontare in occasione di un tavolo politico, oggetto di una nostra richiesta inoltrata alla Commissione Attività produttive e al quale auspichiamo sia presente anche la giunta regionale”.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa