Politica

Campania, rifiuti. Menna-Mellone (FI):”Grande risultato per Caivano: da Commissario prefettizio richiesta di stop a trasferimento rifiuti”

loading...

Caivano, 11 Dicembre – “Raccogliendo le nostre denunce e la specifica richiesta di sospensione della relativa ordinanza, il commissario prefettizio di Caivano e il responsabile del settore ambiente del Comune di Caivano hanno trasmesso al sindaco metropolitano de Magistris l’istanza di sospensione dell’ordinanza 645, del 26 novembre scorso con la quale si stabiliva, entro la data di oggi il trasferimento di 5.000 tonnellate di rifiuto organico da Giugliano e Tufino a Pascarola”. A darne notizia Federico Menna, coordinatore di Forza Italia Giovani del Sud Italia e Giuseppe Mellone, commissario cittadino di Forza Italia Caivano.

“Come avevamo previsto e denunciato – sottolineano – i conti non tornano: nulla è dato sapere delle prescrizioni dell’Asl, né sull’adeguamento degli impianti prescritto dall’Arpac alle norme ministeriali poste a tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini”.

“Dunque, a quanto pare, una doppia buona notizia: per ora del trasferimento di questi rifiuti non se ne parla, quando una battaglia è sacrosanta, come quella per la tutela della salute dei cittadini e dell’ambiente, la speranza c’è sempre e i risultati, prima o poi, arrivano” concludono Menna e Mellone.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.