Politica

Campania, Il Presidente dell’Assemblea metropolitana Ederoclite: “Dopo 7 anni Napoli ancora fanalino di coda per la differenziata”

loading...
Napoli, 24 Marzo – “Oggi alcuni esponenti del Comune di Napoli riconducibili a De Magistris scendono in piazza contro l’Ente che ormai amministrano da sette anni” – dichiara il Presidente dell’assemblea metropolitana del PD Napoli, Tommaso Ederoclite, “Il Comune di Napoli infatti – prosegue il presidente dell’assemblea metropolitana –  è l’Ente che incenerisce di più in Campania, con la differenziata ormai al palo al 31%.
Legambiente ha più volte sostenuto che in tutta la Campania la differenziata è in crescita ma presso il Comune di Napoli va male, anzi malissimo. Su 550 comuni censiti la città amministrata da De Magistris è al 536mo posto facendo pesare, e di molto, la media regionale.
 
Una manifestazione legittima quella di sensibilizzare le istituzioni sul tema rifiuti, ma che oggi i consiglieri di DeMa hanno trasformato in una grottesca passerella politica, strumentalizzando un tema delicato come quello della Terra dei Fuochi. De Magistris nel 2011 prometteva di portare la differenziata al 70% in sei mesi, sono passati 7 anni e siamo ancora in ginocchio, anzi, scendono in piazza per chiedere le dimissioni di chi ha gestito male la vicenda rifiuti, cioè loro stessi. Surreale” conclude il Presidente dell’Assemblea metropolitana del PD Napoli, Tommaso Ederoclite.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.