Politica

Campania, Il boss lancia segnali su Tik-Tok. Senatore Ruotolo: “Occorre il reato di apologia di mafia”

Napoli, 8 Giugno – Vedete questo filmato. Lui è Pietro Mele del clan Mele di Pianura, il quartiere più abusivo d’Italia. È da tempo che usa Tik-Tok per lanciare i suoi messaggi, contro i clan di Arzano, dell’area nord di Napoli. Non è il solo a usare questo social. Certo, Tik-Tok può essere una cosiddetta ‘fonte aperta’ per gli investigatori ma rappresenta anche un mezzo per veicolare i messaggi del mondo della criminalità organizzata, la sua cultura, i suoi ordini.

Io penso che come esiste l’apologia di fascismo così il legislatore debba prevedere anche l’apologia di mafia. Tutti hanno il diritto di esprimere liberamente il loro pensiero, la loro cultura ma quando pensiero e cultura esprimono morte bisogna agire per contrastarle”. Lo afferma in una nota il senatore Sandro Ruotolo che sul suo profilo Facebook ha pubblicato il filmato.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.