Politica

Campania, Approvata in Consiglio la legge sull’editoria. Ciaramella (PD).”Frutto della collaborazione tra politica, governo, parti sociali, rappresentanti di categoria e sindacati”

Napoli, 30 Gennaio – “E’ il frutto della collaborazione tra politica, governo, parti sociali, rappresentanti di categoria e sindacati, un confronto proficuo che ha portato oggi ad un grande risultato, così dichiara la Consigliera Regionale PD Antonella Ciaramella, che ha coordinato i lavori sul disegno di legge.

“Sono tre i punti cardine del testo oggi approvato, il primo: Giovani e Start up, perché miriamo a supportare il lavoro e le aziende fondate da giovani; professionalità perché si premia il lavoro giornalistico vero e serio garantito da contratti collettivi nazionali, infine Innovazione, diamo pieno supporto e riconoscimento ai canali online dell’informazione con una attenzione all’informazione regolata dai codici deontologici.

In occasione dell’approvazione della legge è stata votata all’unanimità dal Consiglio la Vertenza Asca: “esprimiamo vicinanza e solidarietà, l’intento è quello sensibilizzare gli organi competenti nazionali affinchè questa vertenza sia risolta, il difficile momento dell’agenzia di stampa Askanews mette a rischio il futuro di 100 giornalisti e 30 tra poligrafici e amministrativi” conclude Ciaramella.

 

 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa