Politica

Campania, A. Cesaro (FI):”Per natale De Luca si regala 200mila euro di auto blu”

loading...
Napoli, 28 Dicembre – “Le auto blu in Regione Campania tornano per Decreto e costeranno a tutti i contribuenti 200.000 euro”. Lo rende noto il Presidente del gruppo di Forza Italia, Armando Cesaro, commentando il Decreto 392 della Direzione Generale dell’Ufficio Struttura della Regione Campania che ne prevede la spesa. “Il governo De Luca –  sottolinea Cesaro – azzera le risorse della legge sul Dopo di Noi, taglia gli stanziamenti ai disabili e al welfare, continua a far pagare il ticket sanitario ai campani, ma non esita a spendere centinaia di migliaia di euro per assicurarsi l’odioso privilegio dell’auto blu, peraltro, come leggiamo nel decreto, con procedure velocissime”.
 
“Speravamo che dopo le nostre denunce sull’assegnazione delle vetture di rappresentanza ai Consiglieri del Presidente, decisa nonostante qualche malumore nel centrosinistra con un Regolamento vergognosamente ratificato nel silenzio assenso, il capitolo delle auto blu fosse chiuso una buona volta e per tutte”. 
“Invece De Luca sì è voluto fare un bel regalo di Natale: i colleghi di maggioranza reagiranno sdegnati contro un privilegio da casta, oppure accetteranno in silenzio?”, conclude il Capogruppo regionale campano di Forza Italia.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.