Politica

Campania, A. Cesaro (FI):”Approvate mie mozioni su docenti e borse di studio, Giunta dimostri coi fatti il suo impegno”

loading...

Napoli, 13 Novembre – Consentire ai docenti campani destinatari di cattedre in istituti di altre regioni italiane di rientrare in Campania attraverso le assegnazioni provvisorie sui posti di sostegno, come già accaduto lo scorso anno; riaprire i termini del Bando per l’accesso alle borse di Studio Adisurc per consentire agli studenti ingiustamente esclusi da un vizio di forma di potervi partecipare.
Sono questi, in sintesi, i contenuti di due mozioni consiliari proposte dal Presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro, ed approvate oggi all’unanimità al termine della seduta d’Aula.

“L’approvazione unanime della mozioni che impegnano il governo regionale a tutelare il diritto al rientro in Campania dei nostri docenti e a scongiurare che la nostra caotica burocrazia pregiudichi il curriculum accademico dei nostri studenti e ne condizioni negativamente il futuro, costituiscono una prima importante vittoria”, sottolinea Cesaro.
“Se lo slogan ‘Resto al Sud’ ha un senso, se anche il governo regionale ritiene che sia giusto che i nostri docenti lavorino in Campania e che gli studenti non fuggano al Nord o all’Estero – aggiunge Cesaro –, raccolga la sfida dimostri con i fatti il suo impegno per i cittadini della Campania”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.