Comuni

Campagna Nastro Rosa, successo LILT Napoli per la notte della prevenzione all’arenile di Bagnoli

Bagnoli, 31 Ottobre – Si è conclusa alle prime luci dell’alba la notte della prevenzione senologica organizzata all’Arenile di Bagnoli nell’ambito della campagna Nastro Rosa della LILT di Napoli guidata dal professor Adolfo Gallipoli D’Errico.

“Ringrazio di cuore Umberto Frenna – afferma il professor Gallipoli D’Errico – per averci offerto la possibilità di poter sensibilizzare presso la sua location tantissimi giovani e giovanissime sull’importanza della diagnosi precoce e dei corretti stili di vita, armi invincibili nella lotta alle patologie oncologiche”.

Migliaia, dunque, i simbolici fiocchetti rosa distribuiti e appuntati dalle impeccabili hostess volontarie della LILT ad oltre un migliaio di giovanissimi avventori della prestigiosa dance struttra che nel cuore della notte hanno potuto vedere librarsi in cielo, ben illuminati, oltre 500 palloncini rosa. All’uscita dal locale i ragazzi hanno potuto poi ricevere i vademecum informativi LILT e incontrare, per le informazioni di rito, i medici volontari della LILT partenopea.

“Divertirsi in maniera sana senza dimenticare di prendersi cura di sé: un messaggio straordinariamente apprezzato dai nostri ragazzi che hanno percepito appieno l’importanza e il valore della prevenzione, di questa iniziativa”, sottolinea Irene Ferrari, Dj resident dell’Arenile di Bagnoli.

 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa