Comuni

Brusciano, Nuove azioni dell’Amministrazione Montanile contro il Covid-19

loading...

Brusciano, 12 Novembre – Nella Conferenza Stampa di martedì 10 novembre 2020 tenuta presso la Casa Comunale di Brusciano, il Sindaco, Avv. Giuseppe Montanile, ha illustrato la rafforzata azione dell’Amministrazione Comunale messa in campo contro la Pandemia da Covid-19. Nonostante la straordinarietà del momento si stanno implementando anche le opere pubbliche con alcune importanti novità nel miglioramento del patrimonio stradale, dell’igiene urbana, del restyling della Casa Comunale e di altre strutture pubbliche. All’incontro con i giornalisti assistevano il Vicesindaco e Assessore alle Politiche Sociali, Dott.ssa Antonietta Maccaro, l’Assessore ai Lavori Pubblici, Ing. Luigi Marinelli, l’Assessore alle Attività Produttive e Artigianato, Fabio Terracciano; l’Assessore alla Cultura, Sport e Associazionismo, Maria Salvo.

Per questo perdurante periodo pandemico, il pensiero del Sindaco Avv. Giuseppe Montanile, che per legge è anche Autorità Sanitaria Locale, è ormai noto: “Continua il nostro lavoro per affrontare l’emergenza sanitaria. Assistenza e vicinanza al disagio; risposte in termini di servizi; soprattutto proposte alle Autorità competenti, dopo un lavoro di osservazione sul campo anticipando spesso le problematiche da affrontare, con proposte serie e non proteste sterili”.

Nella conferenza stampa del 10 novembre, integralmente riportata sul web, https://www.youtube.com/watch?v=1jP-njWG7Ow , il Primo Cittadino ha ricordato che già dalla prima fase emergenziale era stato suggerito un Covid Hotel, individuando anche sul territorio una idonea struttura ricettiva, per evitare la trasmissione del contagio in famiglia da un soggetto positivo ad altri congiunti. Ha evidenziato la notevole crescita dei casi di contagio ed il travaglio dei Cittadini nel contattare il medico di base. Ha posta la problematica delle sufficienti forniture farmaceutiche, perché alcuni, una volta ottenuta la prescrizione recandosi alla farmacia più vicina non disponibilità dei farmaci o in qualche caso persino dell’ossigeno. Inoltre le lunghe drammatiche ore di attesa nella chiamata del 118, i giorni trascorsi aspettando il tampone ed infine le lunghe file in macchina a Pontecitra.

Dunque la priorità è stata posta per le Unità Speciali di Continuità Assistenziale, i farmaci, l’assistenza, la velocità nell’eseguire i tamponi ed azzerare una disparità di trattamento fra chi può e chi non può permettersi l’accesso ai laboratori privati.

E di fatto, a Brusciano, lunedì 9 novembre 2020, come testimoniato dalle immagini di IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, del sociologo e giornalista Antonio Castaldo,  https://www.youtube.com/watch?v=Rx06t8mIF-M&feature=youtu.be , uomini, mezzi e strutture dell’Esercito Italiano ed operatori sanitari dell’Asl Na 3 Sud sono giunti nel parcheggio fra Viale Sandro Pertini e Via Marconi ed hanno installato e reso operativo, con i primi 57 tamponi effettuati, il “Presidio Tamponi in Modalità Drive In”.

Il Sindaco Montanile lo aveva anticipato alla Cittadinanza via social, https://www.facebook.com/Peppemontanile/, con queste parole:Ci siamo determinati a formulare all’ASL alcune istanze dopo che ci siamo confrontati con una Conferenza dei capigruppo, il 23 ottobre, dopo il Consiglio Comunale del 17 ottobre. Ebbene il 1° novembre la mia richiesta il mio SOS alle Autorità competenti alle quali ho formulato una istanza di installazione presidio per eseguire tamponi drive in sul nostro territorio avendo suggerito anche un sito, Piazza San Giovanni. E poi il potenziamento del personale sanitario sul nostro territorio, poi le linee guida in modo che ogni medico garantisca lo steso approccio terapeutico e poi partendo dai numeri reali di casi positivi un intervento per garantire alle farmacie una provvista congrua al numero dei casi. Sono stato sorpreso dalla solerzia perché hanno ritenuto fondata la mia istanza ed il giorno dopo L’Esercito e l’Asl Napoli 3 Sud sono venuti nel nostro territorio. Il primo sito, Piazza San Giovanni no era idonea ed abbiamo indicato l’area destinata a parcheggio fra Viale Sandro Pertini e Via Marconi adeguatamente provveduto alla fornitura elettrica dell’Enel, collocato bagni chimici e provveduto alla pulizia e sanificazione dell’area interessata al “Presidio Tamponi Modalità Drive in” ed assicurando il servizio viabilità. Hanno montato tutto in poche ore ed a questo sito accederanno i cittadini di Brusciano e del circondario ai quali l’Asl ha prescritto il tampone”.

In conferenza stampa il Sindaco Montanile ha presentato anche l’innovativa “Piattaforma CAMC19, Centro Analisi e Monitoraggio Covid-19” il cui ideatore e sviluppatore è Giacomo Piccolo, un collaboratore dell’Amministrazione Comunale di Brusciano, come rilevato da sociologo e giornalista, Antonio Castaldo, per IESUS Istituto Europro di Scienze Umane e Sociali, https://www.youtube.com/watch?v=CQ9x85P0Hpw&feature=youtu.be .

L’accesso è possibile solo a personale autorizzato, tramite Pass Word, con dati disponibili ed implementabili dai 550 comuni, che decidessero di farlo, delle province di Napoli, Avellino, Benevento, Caserta, Salerno in Campania. L’inserimento dei dati per ogni comune, in modo indipendente con sincronizzazione immediata, avviene in tempo reale. Ogni comune ha la possibilità di scaricare i dati in tabelle o schede personali per ogni soggetto e la sincronizzazione con le Forze di Polizia permette in caso di verifiche sul territorio accesso veloce e visualizzazione in tempo reale dello stato di ogni soggetto sottoposto a controllo, con la possibile verifica istantanea della quarantena di un soggetto in base al comune di residenza.

In tal modo è possibile un monitoraggio di tutti i 550 comuni della nostra regione con sicurezza per i Vigili Urbani e le Forze dell’Ordine, come qui rappresentato  https://www.youtube.com/watch?v=BcwBQkz_mLc&feature=youtu.be .  

A Brusciano nella settimana dal 2 all’8 novembre 2020 si sono avuti 170 positivi, la cui età media è di 43 anni, con un picco di 46 casi registrati nel giorno di martedì 3 novembre. Distribuiti per sesso, i casi positivi riguardano 90 femmine e 80 maschi.

Intanto, anche in risposta all’invito prefettizio rivolto ai sindaci a fare il massimo per bloccare gli assembramenti, con l’Ordinanza Sindacale n. 460 del 9 novembre inerente la “chiusura di strade e piazze per il contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19”, a partire dalle ore 19,00 per evitare assembramenti sono interdette le piazze Sant’Antonio e Matteotti, i giardinetti di Viale Sandro Pertini, l’area della Rotonda di Via De Ruggiero e quella retrostante la Casa Comunale su Via Colombo. A Brusciano al 10 novembre 2020 i positivi erano 349 per un totale di 461 positivi rilevati; 4 gli ospedalizzati e 112 i guariti.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.