Comuni

Brusciano, Mondo dei Gigli piange la prematura morte di Francesco Ruggiero uno dei fondatori del Giglio della Gioventù.

Brusciano, 30 Giugno – A Brusciano il mondo dei Gigli piange la morte prematura di Francesco Ruggiero “Francuccio” uno dei fondatori dell’Associazione “Giglio della Gioventù 1985”.

 

Oltre all’annuncio funebre diffuso dalla famiglia del defunto, la cittadina di Brusciano ha visto l’affissione dei messaggio di cordoglio e fraterna partecipazione al lutto da parte delle Associazioni dei Gigi di Brusciano, in primis quello della “Gioventù” con in testa il capoaparanza Angelo Mocerino il quale ricorda Francesco Ruggiero come “Fondatore, caporale, pilastro della Gioventù. Un educatore per i ragazzi della nostra associazione e del nostro comitato. Stimato da tutti”. 

 

Il sociologo Antonio Castaldo, delll’Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, Iesus, ricordandone “la forza gentile, il garbo ed il rispetto per tutti sempre avuto anche nei momenti più caotici della Festa dei Gigli e nella vita ordinaria, grande ed onesto lavoratore e buon padre di famiglia”; esprime a nome della Comunità di Brusciano le condoglianze all’intera famiglia, alla moglie Anna, ai figli Nicola e Nunzia, al genero Giovanni Meridiano, alla sorella Maria, ai suoceri Raffaele e Pasqualina Allocca, ai cognati, ai nipoti ed i parenti tutti che affranti hanno annunciato l’immatura morte di “Francuccio”

 

Le esequie muoveranno dalla casa della famiglia Ruggiero e Allocca, in Via della Repubblica n. 24 a Bruciano, alle ore 10.00 di sabato 1° Luglio 2017, per la Parrocchia di San Sebastiano Martire dove sarà celebrato il rito funebre e da dove la salma verrà traslata al Cimitero Comunale di Brusciano.

 



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected]

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa