Comuni

Brusciano, “Il silenzio non paga”: iniziativa per rispondere alla faida di camorra e di omertà

Brusciano, 16 Gennaio – “Il silenzio non ripaga”, questo il nome dell’iniziativa organizzata per rispondere alla faida di camorra che, nell’omertà, da più di un anno sta insanguinando Brusciano. La manifestazione si svolgerà il prossimo 27 gennaio. Ad aprire l’evento sarà un dibattito che si terrà a partire dalle 16 nella sala della scuola media De Filippo di via Falcone.
 
Per l’occasione interverranno: il sostituto procuratore della Repubblica presso il tribunale di Avellino, Vincenzo D’Onofrio, il capitano Tommaso Angelone, comandante della compagnia dei carabinieri di Castello di Cisterna, Don Tonino Palmese, vicario episcopale per il settore Carità e Giustizia dell’Arcidiocesi di Nola, Antonio D’Amore, coordinatore provinciale di Libera, e il rapper Mimmo Taki. Una fiaccolata per gridare no alla camorre e al silenzio che uccide, seguirà il dibattito.
 
Il corteo sfilerà per le vie cittadine e sarà aperto a tutta la comunità che è invitata a partecipare. L’evento è organizzato dall’istituto comprensivo “De Filippo-De Ruggiero” e dalla giornalista Monica Cito, in modo totalmente libero, indipendente e apartitico.

 

Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa