Attualita'

Biologi, lista D’Anna vince elezioni: il senatore di ALA verso la presidenza nazionale dell’Ordine

loading...
Roma, 4 Novembre –  Biologi Insieme per il rinnovamento, la lista coordinata da Vincenzo D’Anna, senatore del gruppo ALA-SC (Alleanza LiberalPopolare Autonomie-Scelta Civica), ha vinto nettamente le elezioni per il Consiglio dell’Ordine dei Biologi, con il 45,2 per cento dei consensi, eleggendo nove membri su nove. Primo assoluto degli eletti con 1.619 voti su 3.580 votanti, risulta lo stesso parlamentare, componente della commissione Sanità del Senato.
 
A fine mese, con l’ultimazione del secondo spoglio, sarà definito anche il Consiglio nazionale e verosimilmente ai primi di dicembre, con l’insediamento dei nuovi organismi, D’Anna sarà nominato presidente nazionale dei Biologi. “C’è da attendere ancora la proclamazione ma non tornerò in Parlamento” si affretta a precisare il diretto interessato. “Ringrazio nel frattempo i tanti colleghi biologi, gli amici personali, i politici ed i parlamentari di ogni partito, che mi hanno fatto pervenire gli auguri. Mi dimetterò dalla carica senatoriale come promesso, chiudendo una parentesi di passione ed impegno durata una vita” conclude D’Anna. 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected]onotizie.it . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.