Comuni

Aversa, Carratù e Innocenti a confronto per progetto asilo nido. Il consigliere: “Auspichiamo si raggiunga il numero di 48 bambini”

loading...

Aversa, 30 Gennaio –  Nella mattinata di lunedì 29 gennaio si è tenuto, presso il comune di Aversa, un incontro tra il consigliere, Giovanni Innocenti, e l’assessore alle politiche sociali, Dino Carratù, per monitorare lo stato di avanzamento del bando per l’asilo nido. Il progetto è interamente finanziato dall’ambito C6. 

 

Dall’analisi è emerso che, su 48 persone che potrebbero usufruire del servizio gratuitamente, sono giunte in sede amministrativa solo 33 domande.  Il consigliere e l’assessore auspicano che si raggiunga il numero massimo di aderenti, così da agevolare maggior numero possibile di bambini provenienti da famiglie in difficoltà. 

 

“L’asilo nido – spiega Giovanni Innocenti – dovrebbe avere luogo presso il complesso ‘Platani’. Abbiamo discusso anche di quelle che sono le condizioni attuali in cui verte la struttura, già in passato utilizzata per gli stessi fini. L’istruzione è la base del futuro e noi, in quanto amministrazione realmente presenti nei problemi dei cittadini, dobbiamo fare di tutto per garantirla”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.