Attualita'

Avellino, Manifestazione Ipercoop. Panico (Ugl): “Smembramento atto irresponsabile ed unilaterale”

loading...

Avellino, 31 Marzo – Si è svolta questa mattina ad Avellino, fuori ai cancelli del megastore di  Via Vallone dei Lupi, una manifestazione delle maestranze della Ipercoop, indetta in maniera unitaria dalle organizzazioni dei lavoratori, per protestare contro il piano di dismissione dei punti vendita della Campania. Stando a quanto si apprende da fonti sindacali, infatti, gli ipermercati di Napoli e di Santa Maria Capua Vetere nel casertano sarebbero già stati ceduti al gruppo Multinvest, mentre per i restanti tre sarebbe stata avviata una trattativa col gruppo calabrese AZ che fa capo all’imprenditore catanzarese Floriano Noto. 

“Siamo preoccupati e  palesiamo il nostro dissenso contro il piano spezzatino perseguito dalla dirigenza Ipercoop- ha dichiarato il Segretario Regionale della Ugl Campania Gaetano Panico presente all’agitazione col segretario irpino Costantinos Vassiliadis. “L’esperienza ci insegna che gli smembramenti non hanno mai portato nulla di buono. Riflettori accesi dunque, sui livelli occupazionali ed anche su quelli salariali. Eventuali accordi al ribasso frutto di contrattazioni farlocche- ha concluso Panico –  “troveranno nella Ugl un determinato oppositore”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.