Senza categoria

Atalanta-Napoli 0-1: la capolista rompe gli indugi: scatto scudetto con Mertens!

loading...

Bergamo 21 Gennaio  – Ritorna finalmente il campionato. La capolista Napoli riparte da Bergamo, ad ora di pranzo, su un campo tradizionalmente sempre ostico per gli azzurri. Dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia proprio ad opera degli orobici, Sarri affila le armi e mette in campo gli uomini che gli danno più affidamento. Tiene a riposo Hamsik, vittima in settimana dell’influenza, e posizione nel centrocampo a tre, Zielink. Il tecnico di Figline per tutta la settimana ha messo costantemente sotto pressione l’intera rosa, sa bene che oggi nessuno può sbagliare una mossa. E gli uomini di mister Sarri, contro un’indomita Atalanta, non sbagliano davvero nulla. La capolista del campionato, con una prestazione maiuscola, conquistano tre punti molto pesanti in chiave scudetto. Dopo un lungo digiuno ritorna al gol, in campionato, il magico folletto belga, autore di una perla di rara bellezza.

 

LA CRONACA. Grande equilibrio in campo nei primi venti minuti di gioco. Le due compagini giocano a specchio, presanno a tutto campo, dando vita ad una gara ad altissima intensità. Al 21’ la prima e l’unica azione pericolosa del match è del Napoli con Insigne che raccoglie palla al limite dell’area bergamasca e fa partire una saetta velenosa deviata in angolo da Caldara. Gli azzurri fanno la partita ma l’Atalanta pressa alto lasciando pochi spazi alla manovra degli ospiti. Il primo tempo si conclude con il Napoli costantemente nella metà campo orobica.

Nella ripresa subito pericoloso il Napoli nei primi minuti di gioco con una percussione di Zielinski e saetta scagliata dalla distanza ma alta sulla traversa. Al 53’ il Napoli va vicino al vantaggio. Gran giocata di Insigne a sinistra, il  lancio telecomandato taglia il campo e raggiunge Callejon. Colpo di testa dello spagnolo ma è miracolosa la deviazione di Berisha e provvidenziale il successivo salvataggio sulla linea di Masiello, l’Atalanta si salva. Gli azzurri alzano i ritmi, la manovra è più fluida ed incisiva ma gli orobici non mollano di un centimetro. Al 64’ il Napoli passa finalmente in vantaggio con un’azione da manuale. Jorgingho alza la testa ed effettua un lancio millimetrico per Mertes. Il folletto belga verticalizza sul filo del fuorigioco, entra in area e spara al volo una pertica che gonfia la rete: 0-1.

La gara diventa vibrante al 71’ l’Atalanta è pericolosissima con Tristante che da circa 30 metri spara una bomba diretta all’incrocio, ma Reina vola come un ghepardo e devia in angolo. All’83’ grandissima giocata di Mertens che vede Berisha fuori dai pali e da circa 50 metri tanta un velonoso pallonetto di pochissimo fuori. All’84’ ancora gli azzurri vicini al raddoppio. Splendida giocata in area di Mertens che danza sulla palla, ubriaca il diretto avversario e libera Hamsik. Lo slovacco solo davanti alla porta spedisce la sfera sulle tribune! Il Napoli vuole affondare il colpo del ko ma ancora una volta sciupa tutto con il nuovo entrato Rog che all’89’ sradica la sfera dai piedi di un difensore, penetra in area e solo davanti al portiere si fa ipnotizzare tirandogli la sfera addosso. Quattro sono i minuti di recupero di un match davvero intenso ed emozionante, al termine dei quali gli uomini di Maurizio Sarri conquistano tre punti d’oro su un campo da sempre avaro di soddisfazioni. E’ forse l’anno buono…?

 

 

Le Formazioni

(Stadio Azzurri d’Italia – Bergamo)

 

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Hateboer, Cristante, Freuler, Spinazzola; Ilicic, Cornelius, Gomez. All. Gritti (Gasperini squalificato)

A disposizione: Gollini, Rossi, Mancini, Palomino, Castagne, Gosens, Schmidt, Rizzo, Haas, Orsolini, Petagna.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri

A disposizione: Rafael, Sepe, Maggio, Chiriches, Maksimovic, Rog, Diawara, Hamsik, Giaccherini, Ounas.

ARBITRO: Orsato di Schio.  (Di Fiore-Tegoni, IV: Ghersini, VAR: Giacomelli, AVAR: Ranghetti)

Reti: 64’ Mertens.

Sostituzioni: Al 61’ esce Spinazzola ed entra Gosens. 73’ esce Insigne ed entra Hamsik. 74’ Ilicic ed entra Haas. 78’ esce Toloi ed entra Orsolini. 85’ esce Zielinski ed entra Rog. 90’ esce Callejon ed entra Maggio.

Note: 24’ amminito Mario Rui. 87’ ammonito Callejon.

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=sxVfb_n2UJ8

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.