Politica

Asili, A. Cesaro (FI):”A Salerno più della metà delle risorse, gli altri si arrangino”

loading...

Napoli, 22 Settembre – “Nelle prossime ore sarà pubblicata sul Burc la delibera 570 approvata mercoledì scorso che concede a Salerno, per il terzo anno consecutivo, la somma di 550 mila euro per gli asili nido, per un totale, ad oggi, di ben 1 milione 650 mila euro. Una buona notizia ma solo per Salerno visto che queste risorse ammontano a più della metà di quanto stanziato per tutti gli asili della Campania”. Lo rende noto il Presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro.

“L’assurdo di questo stanziamento in esclusiva per la città del governatore sta nelle motivazioni: i salernitani sarebbero più bravi e dunque meritano più risorse, più opportunità. Gli altri si arrangino”, sottolinea Cesaro. “Naturalmente, visto che non si è voluto tenere conto delle norme che nella finanziaria obbligano a destinare più risorse ai comuni non destinatari di progetti pilota, presenteremo una mozione che impegni De Luca a rivedere le politiche di settore”, prosegue Cesaro, “se non altro perché i bambini e le mamme di Napoli, Caserta, Avellino e Benevento possano realmente godere degli stessi identici diritti e delle stesse opportunità di quelle di Salerno” conclude il Capogruppo regionale campano di Forza Italia.

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.