Cultura

Anna Marchesini: addio alla Lady della risata italiana

Ho 60 anni, sono molto malata, ma non mollo” aveva dichiarato due anni fa magrissima e sofferente, ma con la voglia di vivere che la caratterizzava, Anna Marchesini, ospite da Fabio Fazio a Che tempo che fa.

La stella del Trio Marchesini-Solenghi-Lopez aveva raccontato con fierezza della sua malattia, un’artrite reumatoide degenerativa che l’aveva portata alla deformazione degli arti: “Sono così interessata, appiccicata, morbosamente ghiotta di vita, che mi interessa pure la morte”, dichiarava l’attrice.

A 63 anni si è spenta un’icona della risata in gonnella. Dal 1983 al 1994 Anna con Solenghi e Lopez ha riempito le serate degli italiani sdoganando attraverso i suoi personaggi i classici luoghi comuni sulle donne. Nel 1995 l’inizio della carriera da solista l’ha portata più volte a teatro fino alle sue ultime apparizioni avvenute dopo anni di assenza dal palcoscenico a causa della malattia.

Nel 1976 Anna entrò all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’amico e si diplomò come attrice di prosa nel 1979. Da lì l’ascesa di una donna che con classe, preparazione, intelligenza e brio ha stampato il sorriso sul volto di milioni di italiani. Ha interpretato parodie di Giulietta e Romeo, dei Promessi Sposi, è stata la sessuologa più famosa dello stivale, poi ancora la signora Flora, la signora Carlo/cecata, con la solita ironia con cui esorcizzando il pensiero della morte, proprio in Rai dichiarò: “Quando sarà, nel caso, vorrei essere cremata”.

 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa