Politica

ADISURC, A. Cesaro (FI): “Riaprono i termini per le borse di studio, ottima notizia per gli studenti”

loading...

Napoli, 16 Novembre – “L’annuncio della imminente riapertura dei termini per la rettifica delle domande di accesso alle borse di studio Adisurc, confermatami questa mattina dalla dirigenza aziendale, è una splendida notizia, una nostra vittoria, il prevalere del buon senso sul caos burocratico di questa regione. Ma è soprattutto un riconoscimento al senso di responsabilità degli studenti, cui va il nostro plauso, per aver scelto la strada del confronto nei luoghi istituzionali”. Lo afferma il Presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro, che sulla questione necessità di una riapertura dei termini per le domande di accesso alle borse di Studio Adisurc per consentire agli studenti ingiustamente esclusi di poter procedere alla rettifica delle istanze, aveva presentato una mozione poi approvata all’unanimità in Aula il 13 novembre scorso.

“Oggi abbiamo scongiurato il rischio che il curriculum accademico e il futuro di tantissimi studenti universitari campani potessero essere ingiustamente compromessi dalla solita caotica burocrazia”, conclude il Capogruppo regionale campano di Forza Italia.

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.