Politica

Campania, abbandono scolastico. A. Caldoro (FDI): “Va punito chi ha chiuso le scuole e non le famiglie”

Napoli, 24 Maggio – “Abbassare l’età imputabile, revocare il reddito di cittadinanza o addirittura togliere la patria potestà ai genitori che non fanno rispettare gli obblighi scolastici ai figli non è la strada da percorrere per contrastare l’abbandono scolastico e l’aumento della criminalità minorile.
Premesso che il reddito di cittadinanza è una misura da cambiare, quelle famiglie, quei ragazzini vanno innanzitutto aiutati concretamente non puniti. Ancor più all’indomani delle illegittime chiusure delle scuole ordinate da De Luca durante l’emergenza Covid.
Le chiusure prolungate sono infatti correlate sia all’abbandono scolastico che all’aumento della criminalità minorile e il tentativo del governatore, che ha trovato buona sponda in Manfredi, Fortini e Filippone, di gettare tutta la colpa e la responsabilità sulle famiglie è inaccettabile. Più che alle famiglie, le misure punitive applicate a loro e a tutti quelli che non hanno difeso la scuola, presidio di legalità”. Lo afferma Alessandra Caldoro, componente del coordinamento cittadino di Fratelli d’Italia Napoli.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.