Comuni

Volotea acconsente alla richiesta di far pagare un solo biglietto al piccolo Samuele, in cura al Gaslini

Borrelli: “Li ringraziamo per aver acconsentito alla nostra richiesta, hanno dimostrato umanità”

 

Napoli, 2 Aprile – “Ringrazio il Ceo di Volotea Carlos Munoz che, in risposta alla lettera che gli ho inviato, mi ha garantito che Samuele e la mamma potranno viaggiare sui loro aerei sulla tratta Napoli-Genoa, pagando un solo biglietto, ogni volta che il bambino avrà bisogno di recarsi all’ospedale Gaslini per ricevere le cure”.

Lo comunica il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli che, la scorsa settimana, aveva inviato una lettera alla compagnia aerea chiedendo che il bambino, affetto oloprosencefalia semilobare, di tetraparesi spastico distonica, che non tiene il capo e lamenta altri problemi fisici molto gravi potesse viaggiare con la madre per curarsi pagando un solo biglietto aereo, tenendo conto che per tutto il tempo del viaggio è tenuto in braccio dalla madre. “Il management di Volotea ha dimostrato grande umanità e li ringraziamo per questo. L’acquisto di due biglietti per ogni viaggio rappresentava un costo che la famiglia di Samuele non poteva sostenere. La compagnia aerea ci ha garantito che il loro dipartimento si occuperà di tutte le problematiche relative al booking, mostrando grande spirito di collaborazione”.

Soddisfatto anche Tommaso Pellegrino, presidente del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, da sempre a fianco della famiglia di Samuele nella battaglia per viaggiare con un solo biglietto. “Oggi è un grande giorno per la famiglia del bambino e per tutte le famiglie che hanno un componente con gli stessi problemi fisici – afferma Pellegrino -. E’ una bellissima notizia. Ringrazio Volotea per l’atto di sensibilità. La sinergia con il consigliere Borrelli ci ha permesso di ottenere un risultato molto importante”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print