Sports

Volley – la Luvo Barattoli Arzano chiede spazio al Castellana Grotte

Coach Giacobelli: “Una gara da affrontare con pazienza e tranquillità”

 

Arzano, 15 Novembre – Giornate importanti per la Luvo Barattoli Arzano divisa fra i momenti importanti vissuti con l’azzurro della nazionale grazie al progetto “l’Italia siete voi” e il ritorno della grande pallavolo cadetta al PalaRea con il nuovo match di campionato. Domani pomeriggio alle ore 16.30 è in programma la sfida interna contro il Castellana Grotte, Arbitri dell’incontro Francesco Baldi e Pietro Feo.

Quella della provincia barese, è un’altra città dalla lunga tradizione nel volley. Una gara che il sestetto di casa deve vincere con il migliore punteggio possibile per dimostrare di aver metabolizzato le cose che sono andate storte nei primi turni di campionato.

Uno sguardo alla classifica che vede il team pugliese meglio classificato. Castellana è in quarta posizione con 6 punti all’attivo, in condominio con Fiamma Torrese, Chieti e Santa Teresa di Riva mentre l’Arzano, con quattro lunghezze, è a braccetto con il Modica.

Il coach Nando Giacobelli è pronto per la nuova sfida: “Castellana Grotte è una neopromossa, ha mantenuto gran parte del roster che ha conquistato la B1 la scorsa estate. Si tratta –spiega il tecnico della Luvo Barattoli Arzano- di una squadra molto solida, quadrata e ben messa in campo con giocatori importanti e dall’ottima fisicità. Giocare contro di loro non è semplice, commettono pochi errori e hanno una buona continuità nell’arco di gara. Dopo la gara di Chieti, noi siamo tornati in palestra con l’atteggiamento giusto e abbiamo lavorato tanto per sistemare quelle cose che ancora non vanno ancora come vorremmo. Credo –conclude Giacobelli- che sarà una gara molto combattuta, ci vorranno pazienza e tranquillità. Spero che il pubblico ci dia un grosso apporto e possa finalmente riempire il PalaRea”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa