Attualità

Video Shock su Youtube contro Klaus Davi: “Assassino sionista”

Violento attacco al massmediologo impegnato contro la ‘Ndrangheta

Napoli, 17 Settembre – “Sionista amico degli assassini di Israele. Ebreo massone sionista“. Una serie di insulti antisemiti sono contenuti in un video shock postato su YouTube e disponibile in diverse versioni che prendono di mira Klaus Davi, giornalista e titolare di un’agenzia di comunicazione e attualmente collaboratore delle reti Mediaset, definito “ebreo sionista”.

Nel video, della durata di 5’12” (ma ne esiste anche unaversione di 7 minuti) si fa riferimento alla candidatura del giornalista per la carica di sindaco al comune di San Luca in Aspromonte, dove non si vota da 4 anni a causa delle infiltrazioni mafiose. Una voce fuori campo parla di “oscena buffonata del potere: mandare Klaus Davi, ebreo sionista di cittadinanza Svizzera, in Calabria, esattamente a San Luca, per portare avanti un’operazione di colonialismo ideologico e politico, dando per scontato che i sanluchesi, in quanto meridionali e per di più calabresi e notoriamente ‘’ndranghetari’ secondo l’assunto classicamente lombrosiano, siano una razza inferiore africanoide, un popolo maledetto e atipicamente criminale”. E ancora: “Ma di quale democrazia ci vuole parlare? Di quella che i suoi compatrioti ebrei israeliani sionisti e terroristi applicano in Palestina giocando al tiro a segno e così assassinando a sangue freddo poveri giovani ragazzi, fanciulle, bambini addirittura che manifestano inermi per la nakba e saltando e ballando scompostamente quando ne ammazzano uno?”

E continua: “La Calabria è stata per millenni maestra di civiltà. Magna Grecia docet. La Calabria, al centro del Mediterraneo, non ha bisogno di un Klaus Davi che scende dalle montagne svizzere per portarci la sua democrazia usuraia”. Nel corso delle immagini, Klaus Davi viene indicato come “amico degli assassini israeliani di bambini che ballano quando vengono uccisi”, frasi a cui vengono accompagnate scene di guerra e violenza nel conflitto mediorientale. Il video chiude con la frase “quale democrazia vuole portare in Calabria ? Quella israeliana usuraia?”.

Il massmediologo – si apprende – ha presentato denuncia per diffamazione aggravata presso la caserma dei Carabinieri di via Fosse Ardeatine a Milano.

Qui sotto le due versioni del video:

image_pdfimage_print