Comuni

Vergogna sui social, messaggi di esaltazione della figura di Cutolo dopo l’intervista a “Il Mattino”

Verdi: “Coloro che lo acclamano dovrebbero vergognarsi. Intervista che deve servire da monito, fa capire qual è la fine dei camorristi. Persino lui invita gli altri a non seguire il suo esempio”

 

Napoli, 25 Luglio – “In occasione della pubblicazione su “Il Mattino” dell’intervista a Raffaele Cutolo sui social sono apparsi diversi messaggi di esaltazione della figura del boss che ha ribadito di non volersi pentire. Gli autori di questi post dovrebbero vergognarsi. Purtroppo esistono alcune pagine e gruppi da noi denunciati che inneggiano alla criminalità, in modo neanche troppo velato, attirando l’attenzione di molti giovanissimi che finiscono per mitizzare delle figure sbagliate. L’intervista di Cutolo deve servire da monito. Lui stesso ammette che le sue gesta sono state sbagliate e che le conseguenze continuano ancora oggi a segnare profondamente la sua vita. Tutto il male che ha fatto si è tradotto in una detenzione lunghissima che gli ha impedito di vivere una vita normale. La sua fine è una delle due che tocca ai camorristi, l’altra opzione è la morte per mano di qualche altro delinquente”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Persino lui invita gli altri a non seguire il suo esempio. Fare parte della camorra è una strada senza ritorno che conduce ad effetti devastanti. I tanti giovani che esaltano la sua figura dovrebbero riflettere sulla qualità della vita che ha vissuto il loro idolo”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print