Attualita'

Vaccini, nuova bufera sul ministro Grillo

Roma 13 Marzo. Molta attenzione e apprensione per il governo al caso Tav ma le problematiche e le indecisioni colgono anche il ministero della salute capitanato da Giulia Grillo. Non solo il caso Di Maio – Salvini – Conte che tiene banco negli ultimi giorni ( con interviste al veleno ), anche l’ultima legge riguardante la situazione vaccini nelle scuole – legge Lorenzin – prevede l’obbligo di vaccino. Questo intendeva un documento ufficiale da presentare all’istituto scolastico che poteva essere sostituito anche da un’autocertificazione.

La Grillo non solo non ha ancora preparato la nuova legge che prevede la regolamentazione del caso ma si è espressa anche con dichiarazioni che fanno supporre l’idea. Ossia il vaccino non più obbligatorio, ma lo sarà solo in caso di grave epidemia, traendo come esempio il morbillo che impazza in queste settimane.

Quindi aspettare il danno e poi provvedere. Siamo un po’ tornati negli anni ’70 insomma. Il web inondato di commenti rabbiosi nei confronti della coppia di Roma – Sara e Simone – che non possono far frequentare la scuola al figlio di 7 anni perché c’è un problema che rappresenta rischio di vita al giovane ( Matteo, nome finto dato dalla stampa per preservare la privacy ) che risiede nell’ossimoro : Immunodepresso – genitori NoVax. Il danno poi la beffa.

Non può frequentare la scuola a causa della futura legge del governo giallo verde. Con la speranza di una precisazione sulla futura legge e di posizione sulle aggressioni e minacce NoVax , le problematiche nascono ogni giorno e la violenza aumenta.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print