Politica

Trasporti Marittimi, Di Scala (FI).”Ischia e Procida figlie di un dio minore?”

Napoli, 25 Luglio – “Se Ischia e Procida non sono figlie di un dio minore qualcuno delle alte sfere campane spieghi ai rispettivi cittadini le ragioni del trattamento di favore riservato alle comunità di Capri e Anacapri”. Lo afferma la presidente della commissione Sburocratizzazione del Consiglio regionale della Campania Maria Grazia Di Scala (FI), rinviando alla riunione svoltasi ieri in Regione con i sindaci di Capri e Anacapri sulle problematiche del trasporto marittimo campano.

“Trovo istituzionalmente offensivo, oltre che politicamente scorretto, che argomenti che riguardano tutte le isole del golfo nessuna esclusa, temi peraltro puntualmente trattati nella mia commissione, organismo fin troppo spesso disertato dalla Regione e non solo, siano stati trattati nel chiuso delle stanze di Palazzo Santa Lucia”.

“Avendo contezza del problema, oltre che delle presenze alla riunione di ieri – conclude l’esponente di Forza Italia – un leggerissimo sospetto di clientelismo politico ci sta tutto”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print