Politica

Terremoto, Puglia: “Portici si attivi per le popolazioni colpite dal sisma”

Appello del senatore M5S Puglia al commissario prefettizio Esposito: “Subito un tavolo per definire una strategia di aiuti”.

 

Napoli, 29 agosto 2016 -“Il Comune di Portici si attivi immediatamente, attraverso uomini, mezzi, derrate alimentari e tutto quanto necessario, per dare sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto del Centro Italia”. E’ l’appello del senatore del Movimento 5 Stelle, Sergio Puglia, in una lettera recapitata al commissario prefettizio di Portici, Roberto Esposito, a cui ha chiesto un incontro al più presto. Nella missiva, il parlamentare M5S chiede al dottor Esposito di “convocare una riunione urgente nella quale far partecipare la Protezione Civile e la Croce Rossa e di allargarla alle Associazioni, Comitati, e alle realtà Parrocchiali territoriali che si sono già prontamente attivate per fornire quanto richiesto dal territori terremotati, nonché le associazioni di categoria dell’industria, del commercio, dell’agricoltura e dell’artigianato, dei principali gruppi della grande e piccola distribuzione del territorio”. Inoltre, il senatore Puglia chiede che venga attivato al più presto “un tavolo permanente che si metta a disposizione delle comunità colpite dal terremoto tutti i mezzi di cui necessitano ricorrendo al proprio Autoparco”.

“Si apra un conto corrente dedicato alla rinascita del territorio distrutto dal terremoto del 24 agosto – dichiara il senatore M5S – sul quale ciascun cittadino potrà effettuare una donazione tramite bonifico”.

“In questi giorni – sottolinea infine Puglia – si sono avute notizie fuorvianti circa l’utilità degli aiuti attraverso beni di prima necessità e di conforto. Quando si afferma che non si ha più bisogno di scorte alimentari, senza precisare che tale messaggio è solo momentaneo e fa riferimento al fabbisogno nel breve periodo o che è dovuto a problemi di logistica locale nel gestire altri arrivi in un dato periodo, si rischia di interrompere una catena solidale che comunque, purtroppo, è destinata ad assottigliarsi col tempo pur permanendo uno stato di bisogno”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa