Comuni

Terra dei Fuochi, il Senatore Carbone promuove un Convegno internazionale a Roma

Palma Campania, 31 Luglio – Si è tenuto nella sala Congressi ISMA in ROMA, del Senato della Repubblica, il Convegno ”Insorgenza del cancro in relazione all’inquinamento ambientale” in Campania. A introdurre i lavori il Senatore Campano Vincenzo Carbone; che ha fatto gli onori di casa ospitando l’illustre professore Antonio Giordano, dello Sbarro – Istituto di Ricerca sul Cancro di Philadelphia, la professoressa Annalisa Santucci, direttore del dipartimento di Bio tecnologie dell’università di Siena.

Il professore Giordano, autore del libro Veleni e Monnezza di Stato, ha evidenziato la devastazione ambientale in Campania determinata dalla criminalità organizzata. Durante il suo intervento, Giordano ha parlato dei progetti realizzati in Philadelfia su patologie oculari e influenza dell’inquinamento sugli squilibri ormonali, oltre al progetto di coltivare pomodori sui campi inquinati da metalli pesanti per analizzarne gli estratti. La Dottoressa Santucci ha espresso tutto il suo malcontento per la mancanza di ricerche e progetti in Italia di tale portata, sottolineando la necessità per i giovani universitari italiani di effettuare le loro ricerche all’estero per accrescere le loro conoscenze e competenze.

Tra i giovani ricercatori presenti all’evento, anche i napoletani Antonio Pesce ( di S. Gennaro V.) e Carlo Astarita, che hanno contribuito ad arricchire l’evento relazionando sulla loro ricerca condotta con il Professore Giordano in Philadelfia, mediante l’ Ateneo di Siena. Il Senatore Carbone ha così espresso il suo pensiero a margine dell’evento: “La lotta alla criminalità ambientale deve diventare priorità della politica nazionale, bisogna far funzionare le leggi che già esistono. La politica deve dare esempio, noi cercheremo di affrontare la tematica in maniera decisa dando vita ad un punto di confronto con le altre forze politiche, con il governo delle forze dell’ ordine, per fare della Campania una regione sana”. Diversi i parlamentari campani presenti al convegno, tra i quali l’Onorevole Paolo Russo, che ha sottolineato la necessità di un azione incisiva per contrastare l’inquinamento ambientale.

A portare un testimonianza positiva dell’impegno civico per l’ ambiente è stata la Proloco Castello di Palma Campania, nelle persone del presidente Biagio Arentino e di Gianfranco Donnarumma: grazie all’ opera di volontariato, oggi la frazione collinare di Palma Campania dispone di un area verde ed accogliente quale è il parco del torrione, uno spazio in passato incolto ed abbandonato. Da questo parco si può ammirare una panoramica mozzafiato, del maestoso Vesuvio e dei due Golfi Sorrento e Napoli.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print