Terra dei Fuochi, da metà ottobre in servizio i nuovi droni: hanno visori per scattare foto anche di notte

Verdi: “Supporto tecnologico necessario per fare fronte ad una situazione emergenziale. Si tratta di elementi in grado di fornire immagini nitide anche durante le ore notturne”

 

 

Napoli, 26 Agosto – “Da metà ottobre entreranno i funzione sette nuovi droni ad alta tecnologia che saranno impiegati per il monitoraggio e il controllo della Terra dei Fuochi. Gli elementi, acquistati dalla Sma, saranno dotati di tutte le certificazioni Enac necessarie, anche per il volo sulle aree urbane. I droni incorporeranno visori in grado di fornire immagini notturne che, attraverso un’attività di postproduzione, risulteranno nitide e utilissime per individuare i responsabili dei roghi. Il personale è già stato formato ed ha acquisito le competenze necessarie per pilotare il nuovo modello di aeromobile”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “L’acquisto dei nuovi droni ad alta tecnologia rappresenta un ulteriore passo in avanti nell’attività di contrasto ad un fenomeno grave che affligge, oramai da anni, decine di migliaia di cittadini della Campania. Occorre profondere ogni sforzo possibile per intercettare e arrestare i criminali che continuano ad ammorbare le nostre terre”.