Comuni

Terra dei Fuochi, controlli interforze nel Casertano con l’ausilio dei droni: sequestri e denunce

Verdi: “Contrastare il fenomeno senza esitazioni. Occorre bonificare anche gli svincoli e le strade a scorrimento veloce, i cumuli di spazzatura sono esposti al rischio di essere dati alle fiamme”

 

 

Caserta, 29 Agosto – “Condividiamo l’operazione interforze contro i roghi tossici condotta nel Casertano che, attraverso una serie di controlli con l’ausilio dei droni, ha portato sequestri e denunce. Bisogna proseguire senza esitazioni lungo questo solco. Occorre contrastare i fenomeni criminali legati alla ‘Terra dei Fuochi’. Chiediamo un coordinamento sempre più efficace tra le varie autorità, occorre fare blocco comune per combattere il fenomeno”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Vorremmo sottolineare – prosegue Borrelli – che persiste il problema legato ai cumuli di spazzatura che vengono abbandonati sulle strade, anche quelle a scorrimento veloce. Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni, tra cui una che mostra uno svincolo dell’asse mediano invaso dall’immondizia, che testimoniano come il problema sia attuale e sempre più grave. Occorre procedere con un’opera di bonifica a stretto giro. I cumuli di rifiuti sono esposti al continuo rischio di essere dati alle fiamme”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print