�
Sports

Spettacolo al Dall’Ara: gli azzurri annichiliscono il Bologna con sette gol!

Bologna, 04 Febbraio – Gli azzurri, nell’anticipo del sabato sera, si presentano  sull’ostico campo del Dall’Ara, contro l’insidia Bologna. Tignosa e scorbutica la compagine dell’ex di turno Roberto Donadoni che spesso e volentieri in passato ha inflitto cocenti sconfitte agli uomini di Maurizio Sarri. Due moduli speculari quelli del tecnico del Bologna e Sarri, 4-3-3 più difensivo per Donadoni, più offensivo l’assetto di gioco partenopeo.

Un Napoli caricato a mille dopo il clamoroso mezzo passo falso al San Paolo contro il pericolante Palermo. Gli azzurri al Dall’Ara con un obiettivo ben preciso: la conquista dei tre punti per scavalcare la Roma a più due in classifica. Missione compiuta, dunque per i partenopei: gol, emozioni e spettacolo in un match pirotecnico conclusosi con il risultato di 1-7 per gli uomini di Maurizio Sarri. Napoli straripante fin dai primi minuti di gioco, subito in vantaggio per due a zero in appena sei minuti. Straordinaria prestazione dei partenopei che impongono un chiaro segnale di forza alle altre big del campionato.

Due le triplette della serata: quella del capitano Marek Hamsik che raggiunge Sallustro come secondo migliore bomber della storia azzurra e Dries Martens nuovo capocannoniere della serie A con sedici reti.

LA CRONACA. Partenza shock del Napoli che annichilisce il Bologna in appena sei minuti. Siamo al 3’ di gioco gli azzurri passano in vantaggio con una grande azione. Ripartenza a velocità della luce, Mertens in posizione centrale allunga il compasso e serve sulla destra Callejon che di prima intenzione mette al centro un cross telecomandato per la testa di capitan Hamsik che scaraventa la palla in rete: 0-1.

Trascorrono appena tre minuti e il Napoli raddoppia. Reina rilancia per i piedini fatati di Zeilinski, immediato traversone dello svizzero dalla parte opposta che pesca Lorenzo Insigne, il magnifico tramortisce Mirante con una tremenda frustata: 0-2. Lezione di calcio dei partenopei nel primo quarto d’ora della gara.

Siamo al 24’ e c’è un calcio di rigore per il Bologna: fallo di mano di Callejon. Dagli undici metri batte Destro ma Reina si allunga come un gatto e agguanta la sfera! La gara è vibrante ma anche nervosa. Al 25’ fallo di reazione da tergo di Callejon e Massa di Imperia non ci pensa due volte: rosso diretto! Il Napoli si ritrova in dieci con un’intera gara da giocare. Le sorprese non finiscono. Il direttore di gara espelle al 30’ il bolognese Masina per un fallo su Mertens lanciato a rete. Punizione da 20 metri per gli azzurri, batte il folletto belga che disegna una magica parabola a rientrare all’incrocio dei pali: 0-3. Gli ottomila tifosi azzurri esplodono.

Al 36’ il Bologna accorcia le distanze.  Maietta effettua dalla destra un perfetto traversone in piena area azzurra, Krejci colpisce a colpo sicuro ma Reina si allunga e respinge. Sulla ribattuta interviene Torosidis che scaraventa la sfera nel sacco: 1-3. Match entusiasmante con continui capovolgimenti di fronte da entrambe le parti. Ma il Napoli è davvero stratosferico e al 42’ realizza la quarta rete con un’azione letale. Zielinski si inserisce tra le linee, lancio millimetrico che raggiunge Mertens. Il belga lascia sul posto il diretto avversario e a velocità supersonica appoggia la sfera in rete: 1-4.  Cala il sipario su un primo tempo pirotecnico.

Subito all’attacco il Napoli ad inizio ripresa, ancora Mertens sfiora la rete con una saetta di poco fuori dallo specchio della porta difesa da Miranda. Al 55’ di gioco capitan Hamsik si divora letteralmente il quinto gol. Lancio di Insigne dalla trequarti che apre il corridoio giusto per Marek Hamsik, lo slovacco solo soletto davanti a Mirante sbaglia clamorosamente la mira e il suo sinistro si spegne sul fondo.

Ma al 70’ il Napoli chiude definitivamente il match con il quinto gol. Mertens ruba palla a centrocampo e imbecca Marek Hamsik defilato a sinistra. Scatto bruciante dello slovacco e interno sinistro a giro che si insacca all’incrocio: 1-5.

Il capitano azzurro non è sazio e al 73’ realizza una straordinaria tripletta. Ghoulam scatta a sinistra, pennellata fuori area per l’arrivo di Hamsik, il capitano azzurro da venti metri ancora una volta indovina l’incrocio con un gol da antologia:1-6. Napoli rullo compressore, Napoli incredibile macchina da gol!

La straordinaria serata azzurra si conclude all’86’ con la seconda tripletta di giornata, protagonista Dries Mertens che gonfia la rete dopo uno slalom terrificante tra una selva di maglie rossoblù. Tripletta e titolo di capocannoniere!

Così in campo.  Stadio “Dall’Ara”.

Bologna (4-3-3): Mirante,Masina, Maietta, Gastaldello, Torosidis, Dzemaili, Pulgar, Nagy, Di Francesco, Destro, Krejci.  Allenatore: Roberto Donadoni.

A disposizione: Da Costa, Sarr, Mbaye, Oikonomou, Donsah, Rizzo, Sadiq, Petkvovic, Okkwonwo, Helander, Taider.

Napoli(4-3-3): Reina, Ghoulam, Maksimovic, Albiol, Hysaj, Hamsik, Diawara, Zielinski, Callejon.  Allenatore: Maurizio Sarri.

A disposizione: Rafael, Sepe, Strinic, Maggio, Chiriches, Koulibaly, Giaccherini, Jorginho, Rog, Pavoletti, Milik.

Arbitro: Massa di Imperia. Assistenti: Damato e Pinzani – IV Uomo: Longo – Ad.: Preti e Paganessi.

Marcatori: 3’p.t.Hamsik. 6’p.t.Insigne. 30’p.t Mertens. 36’p.t. Torosidis. 42’p.t. Mertens.

70’ e 73’ Hamsik. 86’Mertens.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print