Comuni

Somma Vesuviana, un Garante comunale dei diritti dei diversamente abili: avviso per sceglierlo

Somma Vesuviana, 18 Marzo –   Un Garante comunale dei diritti dei diversamente abili, per sceglierlo è stato emanato un avviso pubblico (che scade il 15 aprile) per l’acquisizione delle canditure. Si tratta di una figura istituita in consiglio comunale lo scorso, voluta dal sindaco Salvatore Di Sarno e dalla sua Amministrazione, con l’obiettivo di “promuovere l’esercizio dei diritti e delle opportunità di partecipazione alla vita civile e la fruizione dei servizi comunali delle persone con disabilità”.

A questo scopo l’amministrazione comunale intende acquisire proposte di candidatura per la designazione da parte del consiglio comunale del Garante che eserciterà “le sue funzioni in piena autonomia e con indipendenza di giudizio e valutazione”. Il Garante è nominato dal sindaco tra coloro che offrono “garanzia di probità, indipendenza, obiettività, serenità di giudizio, con provata esperienza nel campo della disabilità dimostrabili a seguito di presentazione di idonei curricula personali”. Possono presentare la propria candidatura i soggetti che autocertifichino, il possesso dei seguenti requisiti: 1. cittadinanza italiana o di uno stato membro dell’Unione europea; 2. residenza nel Comune di Somma Vesuviana; 3. di avere il godimento dei diritti civili e politici; 4. di non aver riportato condanne penali passate. Il Garante, per tutto il periodo del mandato, non può rivestire cariche pubbliche anche elettive, oppure incarichi in partiti politici, né può svolgere le funzioni di amministratore di ente, impresa o associazione che riceve, a qualsiasi titolo, sovvenzioni o contributi dal Comune di Somma Vesuviana.

 L’incarico di Garante è incompatibile con l’espletamento di qualunque attività di lavoro che possa presentare conflitto di interessi con le attribuzioni proprie dell’incarico. Il Garante non può esercitare impieghi pubblici o privati, attività professionali, commerciali o industriali, che determinino conflitti di interessi con la sua funzione.

La nostra Amministrazione è, sin dal suo insediamento, attenta ai diritti di tutti i cittadini, a maggior ragione di quelli i cui diritti sono spesso calpestati”, spiegano il sindaco Salvatore Di Sarno e la vicesindaco Maria Vittoria Di Palma, assessore alle Politiche sociali e promotore della figura del Garante, “Una figura di tutela che, a titolo gratuito, si metterà al servizio dei diritti delle persone diversamente abili, ne diventerà portavoce e si farà carico delle istanze da presentare all’Amministrazione. Crediamo sia questo un grosso passo avanti per la nostra città”.

Per tutti gli altri dettagli sull’Avviso basta collegarsi al sito ufficiale del Comune e scaricare il modulo. Il Garante si pone come punto di riferimento, sul territorio comunale, per le persone con disabilità, per la tutela dei loro diritti e degli interessi individuali o collettivi in materia di disabilità, il suo incarico è svolto a titolo gratuito, resta in carica per l’intera legislatura e non può essere rieletto.

La domanda di partecipazione della candidatura, corredata del curriculum vitae e redatta in conformità al modello allegato A/1 dovrà pervenire entro e non il giorno 15/04/2019 secondo una delle seguenti modalità: a mezzo posta certificata al seguente indirizzo: responsabile.po7@pec.sommavesuviana.info indicando il seguente oggetto: “Garante Comunale dei diritti delle persone diversamente abili” “comune di somma vesuviana”. Tutta la documentazione deve essere trasmessa in formato PDF con firma autografa (scannerizzata) oppure in formato PDF firmato digitalmente.

Fa fede la data e l’ora di ricezione della domanda nella casella di posta elettronica certificata del Comune di somma vesuviana, attestata dalla ricevuta di consegna; direttamente mediante consegna a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Somma Vesuviana, Piazza Vittorio Emanuele III -negli orari di apertura al pubblico (lunedì – martedì – mercoledì – giovedì – venerdì, dalle 9.00 alle 12.00/ martedì – giovedì 15.00-17.00). Alla domanda di partecipazione, oltre al documento valido di identità personale, deve essere allegato il curriculum vitae.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print