Comuni

Somma Vesuviana, Dopo anni di silenzio la Pro Loco “Vesuvia” si ripresenta alla citt

Somma Vesuviana, 4 Giugno – La Pro Loco “Vesuvia” si ripresenta all’attenzione della città di Somma Vesuviana dopo un silenzio durato alcuni anni, dovuto al grave lutto che ha colpito la famiglia di Lello D’Avino, fondatore ed attuale presidente dell’associazione. A fine maggio, presso la sede dell’associazione ubicata in via San Domenico, sono ufficialmente riprese le attività sociali e culturali della pro loco con “Anzia..Moci in sicurezza”, l’iniziativa che rientra nell’ambito del progetto più generale “Una nuova Cultura della sicurezza stradale in Campania” biennio 2017 – 2018” predisposto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Direzione Generale Territoriale del Sud, in collaborazione con tutti gli altri soggetti istituzionali ed enti partecipanti al Tavolo Tecnico interistituzionale per la Sicurezza Stradale in Campania.

Secondo gli ultimi dati statistici pubblicati dall’Eurostat, gli incidenti stradali nei paesi europei sono indicati tra le cause principali di morte nei soggetti con età uguale o superiore ai 65 anni. Considerato che la quota della popolazione di età pari o superiore ai 65 anni è in aumento in ogni Stato membro dell’UE, è prevedibile che la percentuale di anziani coinvolti in incidenti stradali sia anch’essa destinata a crescere. È facilmente intuibile, tra l’altro, che a causa della loro maggiore fragilità e vulnerabilità, è più alto il rischio che in caso di incidenti stradali si abbiano esiti mortali.

Anche in Italia, paese in cui gli ultra sessantacinquenni costituiscono il 22,6% della popolazione residente per stato civile (dati ISTAT – 2018), tale trend viene confermato, difatti, gli over 65 contribuiscono significativamente alla percentuale dei feriti per incidenti stradali con tassi di lesività grave (per 100mila abitanti) molto elevati che, per esempio, per le classi di età 70-79 e over 80 anni presentano valori pari rispettivamente a 51,3 e 70,1.

I dati ISTAT confermano, tra l’altro, che il fattore di rischio specifico della popolazione anziana, a differenza delle altre categorie di utenti della strada, registra una costante crescita: gli incidenti stradali che hanno coinvolto gli anziani sono cioè cresciuti molto più rapidamente della crescita della componente di popolazione anziana. Vi sono, dunque, elementi per ritenere che siamo di fronte ad un fenomeno nuovo che non si può spiegare unicamente in termini di progressiva crescita della popolazione anziana e che richiede analisi e provvedimenti specifici.

In Campania, come evidenziano i dati ISTAT – 2017 sulla incidentalità, questa fascia di età risulta essere particolarmente a rischio, sia in qualità di pedoni che di guidatori, confermando così anche per la Regione Campania le tendenze nazionali.

Sensibilizzare gli Over 65 sull’aumento dei rischi collegati alla mobilità, in funzione del fattore età; rafforzare la cultura della sicurezza stradale al fine di una maggiore e sicura autonomia in termini di mobilità e sicurezza stradale; informare sulle nuove norme del Codice della Strada; organizzare seminari di formazione sul tema della sicurezza stradale; produrre un report finale che suggerisca alle autorità locali le azioni da intraprendere per ridurre l’incidentalità e la morte su strada. Questi gli obiettivi di “Anzia…moci in sicurezza”.

In presenza del sindaco di Somma Vesuviana, Salvatore Di Sarno, il seminario di informazione è stato condotto da esperti di sicurezza stradale del Mit e da medici specialisti delle Asl campane. I presenti sono stati coinvolti dalla dinamicità dei relatori, diventando protagonisti dell’incontro. Slides, questionari e documenti informativi hanno arricchito il bagaglio esperienziale del pubblico degli over 65.

A loro il rinomato Caffè Masulli ha donato una torta rappresentativa dell’iniziativa: i loghi del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture e della Pro Loco “Vesuvia” si sono uniti sulla glassa di zucchero in segno di unione e dialogo con il mondo delle istituzioni.

Subito dopo il momento dedicato al buffet, la compagnia teatrale “I Burloni” ha proposto “Pericolosamente”, il celebre atto unico di Eduardo De Filippo strappando consensi, applausi e sorrisi. In un clima di serenità e voglia di fare, la Pro Loco “Vesuvia” riapre i battenti e si impegna a promuovere attività ed iniziative finalizzate allo sviluppo del territorio e alla realizzazione di eventi e manifestazioni per incidere in maniera positiva su tutto il tessuto sociale in collaborazione con Assinrete, Forum del Terzo Settore, MoVi Napoli, e con il prezioso supporto dei volontari delle associazioni di protezione civile e della Croce Rossa Italiana di Somma Vesuviana.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print