Comuni

Somma Vesuviana, Approvati finanziamenti per 500mila euro: serviranno a riqualificare via Cupa di Nola

Somma Vesuviana, 15 Novembre –   Tre buone notizie oggi da Somma Vesuviana: la Regione ha approvato finanziamenti per quasi 500 mila euro da utilizzare per la riqualificazione di via Cupa di Nola, inoltre sono cominciate stamattina le opere per la sistemazione del Belvedere di Santa Maria a Castello e infine il Comune è in graduatoria per avere fondi per la videosorveglianza.  

“Rimettiamo  in moto la città”, commenta il sindaco Salvatore Di Sarno, “Sono piccoli segnali che danno il senso  di discontinuità col passato, ringrazio la mia Amministrazione  per il supporto politico che non mi fa mai mancare e per l’impegno che sta mettendo nel governare la nostra città contro detrattori e ‘spacciatori’ di false notizie.  Si tratta di progetti che ci consentono di mantenere quanto abbiamo promesso in campagna elettorale e di realizzare quella che è ‘la Somma che Vogliamo’ ”.  

In particolare, rispetto ai fondi ottenuti dalla Regione, si tratta di 491.969euro, l’importo finanziato è pari a quello richiesto. Soldi che serviranno per la riqualificazione del manto stradale, della pubblica illuminazione, realizzazione dei marciapiedi, per l’installazione di dossi dissuasori per l’alta velocità soprattutto all’altezza dell’edificio scolastico per garantire l’incolumità dei bambini, e la messa in sicurezza della cunetta per le raccolta acque reflue.

Un altro lavoro importante che conferma, ancora una volta, l’attenzione dell’Amministrazione di Salvatore Di Sarno per le periferie.



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@sciscianonotizie.it

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa