Attualità

Sibilia ad Avellino, focus sulla sicurezza nelle aree di camorra

Il sottosegretario in prefettura ha assicurato il suo impegno per potenziare l’organico delle Forze dell’ordine sul territorio

Massima attenzione ai problemi e alle esigenze di sicurezza del territorio di Avellino, in particolare nelle aree del Vallo del Lauro e della Valle Caudina, dove è radicata la camorra.

È l’impegno assicurato oggi in prefettura dal sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia davanti al comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica riunito dal prefetto Maria Tirone per esaminare la situazione: dall’assetto attuale dei clan alla loro possibile evoluzione, fino alle strategie per combattere illegalità, crimine e criminalità organizzata.

Strategie che passano soprattutto per il potenziamento del personale delle Forze di polizia sul territorio, già impegnato a garantire un’efficace attività di controllo e prevenzione con le risorse a disposizione, adeguando i modelli organizzativi alle necessità del contrasto alla criminalità.
Come avviene, ad esempio, con i controlli antimafia – intensificati nell’ultimo anno, informa la prefettura – per intercettare eventuali fattori di inquinamento dell’economia legale e combattere i tentativi di infiltrazione nelle istituzioni e amministrazioni pubbliche.

Il sottosegretario, che si è complimentato per il lavoro e l’impegno quotidiani di autorità giudiziaria e Forze dell’ordine, ha chiesto di specificare le esigenze di personale, in particolare per il commissariato di Cervinara che è sotto organico. Sibilia seguirà anche, ha assicurato, l’evolversi dei lavori per la caserma dei Carabinieri a Monteforte Irpino, con l’obiettivo che sia presto pronta.

image_pdfimage_print