Comuni

“Si alla vita sempre e comunque”: l’appello di Pro-Vita chiude il CHRISTIAN EXPÒ 2019

Napoli, 22 Luglio – Sì alla vita sempre e comunque, dal concepimento alla morte naturale, sì alla famiglia fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna e che difende il diritto ad educare i propri figli. Con questo messaggio, lanciato dal palco del Palapartenope di Napoli dall’associazione Pro-Vita, sottolineato dal senatore Simone Pillon, dal criminologo Alessandro Meluzzi e dall’attivista americana antiabortista Gianna Jessen, si è di fatto conclusa  l’edizione 2019 del Christian Expò svoltasi a Napoli ieri ed oggi. Una due giorni interamente dedicata ai valori e alla difesa della cristianità che ha visto confluire nel capoluogo campano, da ogni parte di Italia ed anche dall’Estero, oltre 7.000 persone che hanno gremito il teatro, le diverse sale della struttura partenopea, affollando gli oltre 120 stand di associazioni e esercenti che hanno voluto condividere con il comitato organizzatore questa esperienza evangelica.

Tra i momenti più significativi dell’evento, la sottoscrizione da parte dei Presidenti delle Denominazioni Evangeliche di un documento col quale si chiede al Parlamento italiano l’approvazione di una legge che garantisca realmente la libertà di religione e che tuteli concretamente  le diverse comunità religiose spesso vittime di una burocrazia, in alcuni casi persecutoria. Un atto che sarà dunque trasmesso a Montecitorio e a Palazzo Madama e che godrà, oltre all’endorsement di alcuni parlamentari italiani come Lucio Malan, Andrea Delmastro o Simone Pillon, anche del sostegno del congressman Usa Louie Gohrmet.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print