Comunicati

Settimana Internazionale del Servizio Umanitario, Rotary, Lions, Inner Wheel, Rotaract e NephroCare insieme per la prevenzione dell’insufficienza renale

Nola, 23 Marzo – L’insufficienza renale cronica ( IRC ) è uno stato di malattia di grande impatto sulla sanita’ pubblica per tre motivi: il numero dei pazienti con IRC è in costante ascesa a causa dell’aumento dell’eta’ della popolazione e delle patologie ad essa correlate, quali ipertensione e diabete tipo 2, che rappresentano oggi le principali cause di IRC; la mortalita’ e la morbilita’ cardiovascolare nell’IRC sono marcatamente piu’ elevate sia nei pazienti dializzati sia nei pazienti con iniziale danno renale; il trattamento dialitico, punto di arrivo della quasi totalita’ dei pazienti con IRC , è una terapia ad alto costo sia sociale che economico. I soggetti in terapia dialitica sono considerati la punta di un icerberg, secondo alcune stime per ogni paziente in dialisi ve ne sarebbero almeno 200 con un certo grado di compromissione della funzione renale.

Negli ultimi 20 anni in Italia, come nel resto dell’Europa e negli Stati Uniti, il numero dei pazienti avviati alla dialisi è piu’ che raddoppiato e continua ad aumentare, interessando soprattutto le persone con oltre 65 anni di eta’ , senza che si sia verificata una riduzione nelle classi di eta’ inferiore.

I malati di rene in Italia  ammontano a tre milioni e mezzo con oltre 50.000 dializzati.

Gran parte delle malattie renali si possono comportare come “killer silenziosi”: operano indisturbate, senza sintomi, per anni e, quando i loro effetti si rivelano, può essere tardi per correre ai ripari.

L’IRC, quindi, deve essere considerata come una malattia in crescita, di grande impatto sociale, e l’attenzione nei suoi confronti è aumentata dopo la dimostrazione che un’insufficienza renale anche lieve accresce sensibilmente il rischio di morbilità e mortalità cardiovascolare e che, per contro, prevenzione e trattamenti precoci sono molto efficaci.

Per questo motivo il Rotary Club Nola Pomigliano d’Arco ( presidente dott. Alfredo Pecoraro ), i Lions Acerra Valle di Suessola ( presidente prof. Luciano Campanile ), l’Inner Wheel di Nola Pomigliano d’Arco ( presidente dott.ssa Giliola Benedetti ), il Rotaract Nola Pomigliano d’Arco ( presidente avv. Cristina Spizuoco )  hanno unito le loro forze in un’azione congiunta per diffondere la consapevolezza dell’IRC , per far prendere coscienza all’opinione pubblica di non sottovalutare le malattie renali e per sottoporre gratuitamente la popolazione a vista nefrologica.

In quest’azione le Associazioni avranno la collaborazione di specialisti nefrologi della NephroCare di Pomigliano d’Arco ( direttore dott. Raffaele Scigliano ), marchio che identifica l’area servizi di Fresenius Medical Care, azienda leader con 880 centri di dialisi in 30 paesi.

Si inizia domenica 26 marzo alle ore 9,30 nell’ambulatorio della Chiesa Maria SS. Annunziata  di Licignano di Casalnuovo di Napoli.

Il dott. Alfredo Pecoraro, presidente del Rotary Club Nola Pomigliano d’Arco , sottolinea : “ La sinergia con le altre Associazioni evidenzia la necessita’ di affrontare congiuntamente una malattia misconosciuta, subdola, di grosso impatto socio-economico per dare piu’ forza all’azione di prevenzione sul territorio. “

Informazioni su un corretto stile di vita, controllo pressione arteriosa, verifica dello stato di idratazione corporea, sono alcune delle attivita’ che verranno svolte dai volontari e dagli specialisti della NephroCare.

L’attivita’ delle Associazioni coinvolte si inserisce nella Settimana Internazionale del Servizio Umanitario ( 25-31 marzo ), evento internazionale  in cui i Club di service di tutto il mondo sono incoraggiati a collaborare insieme per avere un maggiore impatto sulle comunita’ . E’ un’opportunita’ per le organizzazioni di service per scambiare idee, discutere, progettare e realizzare attivita’ che maggiormente rispondano alle esigenze delle persone e del territorio.

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print