Comuni

Scisciano, troppe offese su Fb: il sindaco querela

Scisciano, 01 Settembre – Il sindaco di Scisciano, Edoardo Serpico con il Consigliere comunale L. Di Palma, hanno presentato una querela per diffamazione alla Stazione dei Carabinieri di San Vitaliano lamentando i continui post di insulti contro l’amministrazione pubblicati sul social network [Facebook] . Il primo cittadino punta l’indice contro quelle che ritiene vere e proprie diffamazioni in quanto verrebbero utilizzate frasi offensive e lesive della loro onorabilità che sconfinerebbero ai paletti del democratico confronto. Il punto, insomma, è sempre lo stesso: il social network non deve essere una zona franca in cui uno è libero di dire ciò che vuole senza rispettare i criteri del decoro e del civile confronto. Alla denuncia presentata alle autorità, Serpico ha allegato il profilo di un tale Giampiero Serpico che ha condiviso tali (presunte) diffamazione consentendo il dilagare di tali messaggi.

Ecco quanto scrive il sindaco Serpico sul proprio profilo social: 

Insieme al consigliere comunale L. Di Palma abbiamo provveduto a presentare, presso la locale stazione dei carabinieri, denuncia – querela nei confronti di tale Giampiero Serpico. Attraverso Facebook ha proferito, nei nostri confronti, frasi offensive e lesive della nostra onorabilità. Gli scritti anonimi sono sempre manifestazioni di viltà. Dietro l’anonimato si nasconde la propria pavidità, la propria mancanza di spessore, il proprio vuoto esistenziale, la propria nullità.

image_pdfimage_print

Collaboratore freelance, convinto assertore del giornalismo moderno, fatto di social, notizie in tempo reale attraverso i più svariati mezzi di comunicazione attualmente in circolazione ed in continua evoluzione. Adoro il mare, amo viaggiare e scrivere: la cultura è la risposta alla vita quotidiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *