Comunicati

Scisciano, Trasferimento 25.000 euro Sagra della Pizzetta. Il consigliere Ambrosino replica al sindaco: ”Come al solito esternazioni molto fantasiose. Mi sono astenuto, non ho votato contro!”

Scisciano, 19 Gennaio – Arriva puntuale la replica, attraverso un comunicato stampa pervenuto alla nostra redazione,  del consigliere di minoranza del comune di Scisciano Raffaele Ambrosino, dopo le dichiarazioni del sindaco Edoardo Serpico che in una nota esprimeva il suo rammarico e dissenso al voto non favorevole, in Consiglio comunale, al trasferimento di 25.000 euro per iniziative che tendevano a valorizzare la Sagra della Pizzetta ‘e vino cuotto. “Il consigliere Raffaele Ambrosino – afferma il sindaco Serpico – non si smentisce ed esprimendo voto non favorevole in Consiglio Comunale, rischia di far perdere, ancora una volta, opportunità alla nostra comunità. Di seguito la nota inviata al presidente del circolo culturale San Martino – puntualizza il sindaco –  con la quale si comunica la definizione delle procedure per il trasferimento dei fondi e si evidenzia l’atteggiamento tenuto dal consigliere eletto, tra l’altro, a rappresentare lo stesso circolo in importanti avvenimenti. Se tutti avessero votato come il consigliere Ambrosino il circolo culturale San Martino non avrebbe potuto ottenere i 25.000 euro promessi”.

 

“A seguito delle recenti esternazioni, come al solito molto fantasiose, del Sindaco del Comune di Scisciano, Prof. Edoardo Serpico, inerenti alla delibera di CC n. 39 del 19 12 2019 avente ad oggetto “ratifica delibera di Giunta Municipale n. 94 del 19 11 2019 Variazione al bilancio di Previsione ai sensi dell’art. 175 TUEL 267/2000” è doveroso chiarire innanzitutto che si è trattato della ratifica di una variazione di bilancio, già approvata dalla Giunta Municipale, inerente alla Festa della Pizzetta di Vino Cotto” e al “Ticket trasporto alunni scuolabus” imposto dalla maggioranza consiliare alle famiglie dei sciscianesi.

Quindi il Consiglio Comunale, in occasione del deliberato, non aveva alcuna facoltà di approvare il progetto della manifestazione della Pizzetta di Vino Cotto né la facoltà di approvazione della nuova tassazione per il trasporto scuolabus che le famiglie dei sciscianesi sono costrette a pagare, da quest’anno, dopo 30 anni di gratuità del medesimo servizio trasporto scolastico, per volontà della maggioranza consiliare.

La ratifica di tale variazione di bilancio, di cui parla il Sindaco, è stata approvata in Consiglio Comunale con 9 voti favorevoli e 3 astenuti, fra cui il mio voto di astensione; non risulta il voto contrario né mio né di alcun consigliere comunale.

Si trattava di appostare, nel bilancio comunale, le risorse economiche assegnate dalla Camera di Commercio di Napoli al Comune di Scisciano, come per tanti altri Comuni della Provincia di Napoli.

In merito a tale Festa della Pizzetta di Vino Cotto ribadisco quanto già testualmente da me dichiarato in Consiglio Comunale e formalmente allegato alla delibera di Consiglio, ma artatamente non menzionato dal Sindaco:

<<la Festa della Pizzetta di Vino Cotto è divenuta parte positivamente integrante di questo territorio; è lodevole e meritevole di accoglimento, quindi, l’opportunità di una contribuzione pubblica che avvalora l’importanza sociale e culturale di questo consolidato evento.

Leggendo la progettualità, nella sua piena stesura, ci si chiede se effettivamente sono state coinvolte, nella manifestazione, tutte le aziende produttrici di vino, di noci e delle stesse pizzette; ben vengano istituti scolastici del napoletano, considerata però la tipicità tradizionale della festa, ci si chiede anche -ci si auspica che ciò avverrà nelle prossime edizioni della festa- per quale motivo non sono stati coinvolti, in linea con lo spirito della manifestazione, anche i pur prestigiosi istituti scolastici della nostra realtà territoriale e geografica, che comunque rappresentano il fiore all’occhiello e il volano del vesuviano.

Ci si auspica, altresì, che la rendicontazione delle risorse spese sia la più trasparente possibile così che si abbia fattiva cognizione di come è strutturata e quale è l’organizzazione della Festa.

Questa singola proposta deliberativa, afferente alla Festa della Pizzetta di Vino Cotto, merita di per sé, per la valenza territoriale e per l’impegno profuso dal Presidente, dal direttivo e dai volontari dell’Associazione che materialmente realizzano la festa, una approvazione palese ed unanime.

Tale proposta, però, essendo stata “legata” -in termini tecnico amministrativi- dalla Giunta Municipale ad un’altra variazione di bilancio inerente al trasporto scolastico, della quale ci si appresta a discutere, si è costretti -pur avendo voluto votare a favore, si chiarisce, della proposta inerente a questa bella Festa della Pizzetta- ad esprimere dichiarazione di astensione di voto.>>

In definitiva il voto di astensione per l’unica delibera riguardante sia la Pizzetta di Vino Cotto e sia il ticket sul trasporto scolastico, era un atto dovuto; l’ipotesi di voto favorevole, che certamente meritava la variazione inerente alla Festa della Pizzetta di Vino Cotto, avvalorava, ahimè, la volontà della maggioranza consiliare di imporre, ai sciscianesi, il pagamento del trasporto scolastico, dopo tanti decenni di gratuità del servizio stesso.

Mi dispiace -ribadisco- che non ero d’accordo e continuo a non essere d’accordo sul vessare la famiglie di Scisciano con la tassazione ticket dello scuolabus.

Altra cosa sarebbe stata se il Sindaco avesse sottoposto al vaglio del Consiglio Comunale -glielo suggerisco per le prossime delibere- due distinte proposte di variazione di bilancio, separandole, quella relativa al contributo alla Festa della Pizzetta e quella inerente al Ticket Scuolabus.

 Concludendo i sciscianese si stanno accorgendo delle CHIACCHIERE fantasiose, inutili, inopportune e improduttive del Sindaco, disinteressato alle reali problematiche del territorio”.



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@sciscianonotizie.it

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa