Comuni

Scisciano, tecnica del finto nipote: truffa la nonna al telefono

Scisciano, 2 Marzo – “Nonna per favore, sta venendo un amico a portare un pacco per me. Non ti preoccupare, aprigli la porta, paga e mandalo via”. Così un truffatore, coadiuvato da almeno altri tre complici, ha ingannato A. P., un’anziana signora di Scisciano, che credendo di parlare con il nipote, ha aperto la porta ad un estraneo, ha versato la somma di danaro ricevendone in cambio il pacchetto, indicato in precedenza al cellulare dal falso giovane nipote.

Una banda di farabutti, nella mattinata di ieri primo di marzo, ha dunque utilizzato una vecchia ma efficace tecnica telefonica del cosiddetto “falso nipote”, per ingannare l’anziana 81enne, residente, insieme alla sua numerosa famiglia, in via San Giovanni dei Cavoli, nei pressi dell’impianto sportivo comunale, portando via, in pochissimi minuti, una consistente somma di danaro.

Negli ultimi concitati momenti della visita, l’anziana donna ha iniziato a realizzare l’intento criminale del malfattore che, per rassicurarla ulteriormente, ha, con lucida freddezza, continuato a farla parlare attraverso il cellulare con il finto nipote, attuando così alla perfezione la strategia della truffa, studiata nei minimi particolari.

A nulla è servito l’arrivo, dopo pochi secondi dalla fuga dell’intera banda, della figlia dell’anziana signora, immersa in un profondo dolore e sconcerto per il raggiro subito. Intanto sono in corso le indagini dei Carabinieri per fare luce sulla vicenda.

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa