Comuni

Scisciano, si infiamma il clima politico: revocate le deleghe all’assessore Ambrosino

Scisciano, 9 Luglio – A rendere ancora più rovente il clima torrido di questi primi giorni di luglio, è la notizia della revoca, con atto monocratico, da parte del sindaco di Scisciano prof. Edoardo Serpico, della delega di assessore Sport e Urbanistica al dott. Raffaele Ambrosino, ad un anno dalla fine del mandato amministrativo.

Sicuramente una mossa inattesa quella del primo cittadino di Scisciano, un autentico corto circuito che scuote la politica amministrativa dell’Ente di Piazza XX Settembre e che certamente darà il via a tutta una serie di conseguenze allo stato attuale ancora del tutto imprevedibili.

Il provvedimento di revoca alla carica di assessore comunale conferito al consigliere comunale dott. Raffaele Ambrosino è del 7 luglio 2017.

Allo stato attuale, non sono ancora chiari i motivi del provvedimento di revoca ad opera del primo cittadino che a questo punto saranno resi noti nella prima seduta utile del Consiglio Comunale.

Ricordiamo che Raffaele Ambrosino, primo eletto nella scorsa tornata elettorale con oltre 450 preferenze, e con tutta una serie di incarichi conferiti  – presidente della II commissione consiliare, componente della commissione trasparenza, componente supplente della commissione elettorale, e allo stato attuale capogruppo di maggioranza  –  nonostante la revoca della delega all’Urbanistica e allo Sport, resta comunque consigliere comunale in carica.

 

 

 

 

 

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa