Comunicati

Scisciano, interrogazione\interpellanza tempi di riapertura della strada via Spartimento\via Cupa di Nola e intitolazione del tratto stradale a Mario Cerciello Rega: il sindaco Serpico risponde al consigliere Ambrosino

Scisciano, 10 Agosto – Non si fa attendere la risposta del sindaco di Scisciano prof. Edoardo Serpico, al consigliere e capogruppo di “Noi Insieme” Raffaele Ambrosino, in merito alla interrogazione\interpellanza formalizzata martedì 6 Agosto, al fine di conoscere i tempi di completa riapertura della strada via Spartimento\via Cupa di Nola, oggetto del secondo lotto di lavorazioni, ma anche conoscere gli intendimenti dell’Amministrazione Comunale di Scisciano, in merito all’intestazione del medesimo tratto stradale al Vicebrigadiere, Mario Ceciello Rega, assassinato nell’adempimento del suo dovere di Carabiniere.

Oggetto : risposta interrogazione/interpellanza del 7 agosto 2019,protocollo 7041.

“Egregio consigliere, in merito alla interrogazione/interpellanza da lei proposta, le comunico quanto segue:

1. l’intersezione via SPARTIMENTO-via CUPA DI NOLA è stata riaperta al traffico veicolare in data 8 agosto 2019 ed in largo anticipo rispetto ai termini contrattuali .

2. appare alquanto azzardato ascriversi dei meriti riguardo l’attuazione di tale specifica progettualità. Le rammento che ha votato contro tale realizzazione(come si può evincere dalle delibere di consiglio comunale 5 e 7 del 30 marzo 2018).

3. riguardo l’intitolazione della strada al vice brigadiere Cerciello Rega forse le è sfuggito che tale iniziativa era già stata intrapresa dall’attuale maggioranza attraverso la direttiva, impartita dallo scrivente, del 5 agosto 2019 protocollo 7003. Appare,poi, alquanto pretestuoso affermare in una successiva nota che le è stato impossibile consultare compiutamente il protocollo generale e rendersene conto.

Lei da fine ed esperto giurista sa che, ai sensi dell’art. 43, comma 2, del d. lgs. 267/2000, ha diritto ad ottenere dagli uffici tutte le informazioni utili all’espletamento del proprio mandato. L’unico limite del diritto di accesso si rinviene nel fatto che esso debba comportare il minor aggravio possibile e che tale diritto non debba sostanziarsi in una illecita diffusione.

Lei avrebbe potuto richiedere una consultazione telematica del protocollo, estrapolare data, mittente, destinatario dell’atto, reclamarne copia e rendersi conto che la procedura era già stata avviata.  Distinti saluti Il Sindaco Edoardo Serpico”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print