Comuni

Scisciano, grande successo per i Kairos con lo spettacolo di prosa e musica “Novecento”

Scisciano, 26 Novembre – Domenica 25 Novembre 2018 il Comune e la Commissione dell’Ente Teatro Autonomo di Scisciano nelle persone dell’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Scisciano Prof.ssa Giovanna Napolitano e Prof. Antonio Mucerino, hanno proposto la Stagione Teatrale 2018/19, presentando nella rassegna come primo spettacolo la replica dell’enorme successo ricevuto nella passata stagione con lo spettacolo di prosa e musica “Novecento” di A. Baricco.

i Kairos in “Novecento”

L’iniziativa culturale “Novecento”, da cui il film “La leggenda del Pianista sull’oceano”, è stata presentata dallo straordinario Raffaele Ariola con un monologo che ha coinvolto la numerosa platea. La narrazione è stata associata alla musica eseguita dal gruppo i “Kairos” composto dai seguenti strumentisti: Sabato Romano alle percussioni, Luigi D’Arienzo al Pianoforte, Carmine Pelillo alla chitarra, Pasquale Acierno al clarinetto e Antonio Franzese alla Tromba.

Il monologo, di un viaggio presentato sotto forma di prosa e musica, narra di un trombettista che viene assunto sulla nave Virginian.  Qui incontra il protagonista Danny Lemon Novecento, un pianista che 27 anni prima era stato abbandonato, appena nato sul piano della prima classe del piroscafo Virginian ed era stato trovato da un marinaio di colore che l’aveva cresciuto come un figlio.

Dopo la sua morte, Novecento aveva iniziato a suonare il piano; il talento di Novecento è sublime: attraverso la musica vive le emozioni dei passeggeri del Piroscafo. Novecento, nato e cresciuto su quella nave, prova a scendere a terra nella città di New York per fare anche un’altra esperienza, ma non ce la fa; deve ritornare sui suoi passi con il rifiuto della terraferma. Decide, infatti di morire insieme alla Virginian che imbottita di dinamite, viene fatta esplodere al largo dell’Oceano.

La performance dello spettacolo ha contribuito a determinare un’atmosfera magica, sognante e riflessiva derivata dall’espressione commovente del narratore Raffaele Ariola, dalla carica tecnica del suono e della luce che sono stati affidati ad Antonio Caccavale.  

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print