Comuni

Scisciano, al via il nuovo servizio gestione Cimitero: la comunità ricorda l’ex custode Franco

Scisciano, 15 Marzo – Cambia definitivamente gestione il Camposanto del comune di  Scisciano. E’ arrivato a conclusione l’iter per l’espletamento del bando di gara per l’affido del servizio gestione cimitero e affissione manifesti per i prossimi 12 mesi. Sarà la ditta Global Contact srl di Saviano, con sede alla via San Paolino  n.63\A, ad occuparsi di effettuare tutte le operazioni cimiteriali, sostituendo così la ditta Paradise srl.

 Ma cambiamenti così radicali, spesse volte, come risvolto della medaglia, presentano conseguenze davvero dolorose, soprattutto quando mettono in discussione uno degli aspetti più importante della vita di un uomo: la perdita del lavoro, assumendo contorni di profonda sofferenza e preoccupazione.

E’ ciò che sta vivendo l’ex custode del Cimitero, Francesco Aselli, conosciuto e apprezzato da tutti gli abituali visitatori del Camposanto, che di punto in bianco con l’inizio della nuova gestione, si è trovato senza lavoro e senza prospettive per il futuro. “Non è per niente semplice – ci spiega Franco con un filo di voce – trovarsi in questa condizione di estremo disagio, consideri poi la mia età e il gioco è fatto. Non le nascondo che sono preoccupato per il mio futuro, spero che al più presto possa ritrovare un lavoro”.

Increduli e dispiaciuti di non trovare Franco al suo abituale posto di lavoro, sono, soprattutto, le tante persone anziane con le quali ha instaurato, nel tempo,  un rapporto di estrema familiarità. “Una bravissima persona – spiega la signora Carmela – un gran lavoratore, ma vorrei sottolineare anche le sue qualità umane. Un uomo molto educato, rispettoso e gentile. Sempre pronto ad accogliere con un sorriso di disarmante gentilezza. Credo sia una grave perdita per la nostra comunità” conclude l’anziana signora con una smorfia di disappunto.

Quello di Franco è senza ombra di dubbio, un esempio di qualificante professionalità, oggi giorno difficile da trovare nei servizi pubblici, sorretto da un importante spessore umano che solitamente nasce da anni vissuti a contatto con la gente, sebbene noi cittadini non sceglieremmo mai un mestiere di custode, ritenendolo un lavoro poco gratificato e ingrato, perché si deve assistere al tanto dolore delle persone coinvolte alla perdita del proprio caro.
Vivere in comunità ci obbliga ognuno a certe responsabilità, a fare il proprio dovere rendendoci disponibili a collaborare con suggerimenti, con critiche costruttive e riconoscimenti, ai servizi che funzionano, con le persone che contribuisco al loro funzionamento, oltre alle amministrazioni che governano.

Un grazie convinto e sincero di un’intera comunità per l’ottimo e qualificato servizio svolto negli anni dall’oramai ex custode Franco Aselli, che con grande passione e professionalità ha svolto il suo compito in modo impeccabile. Sempre disponibile con tutti, gentile e premuroso, non ha mai fatto mancare il suo apporto a quanti in momenti così dolorosi, chiedono consigli e suggerimenti.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print