Comuni

Scarcerato anche il terzo accusato dello stupro nella stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano

Zabatta: “Una vicenda in cui stanno perdendo tutti. Massima fiducia nel lavoro dei giudici”

 

 

Napoli, 5 Aprile – “La verità che sta emergendo riguardo il presunto stupro nella stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano ci induce ad una profonda riflessione. E’ una vicenda in cui, allo stato attuale, stanno perdendo tutti”. Lo afferma Fiorella Zabatta, responsabile Donne Verdi in Campania e membro dell’esecutivo nazionale del Sole che Ride.

“Qualora la giovane abbia realmente inventato tutto sarebbe molto triste l’utilizzo di una problematica così attuale e scottante per mettersi in vista. Se lo stupro si fosse effettivamente consumato, invece, la ragazza sarebbe vittima due volte. Prima dei suoi aguzzini e in secondo luogo dello Stato. In ogni caso riponiamo massima fiducia nel lavoro dei giudici e aspettiamo la pronuncia della Cassazione sul ricorso avverso la scarcerazione per avere un quadro più chiaro”.

“La delicatezza del tema – conclude Zabatta – ci induce ad effettuare le valutazioni del caso con la massima cautela. Il nostro auspicio è che il lavoro dei magistrati possa effettivamente appurare la verità su quel che è accaduto e fare giustizia”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print