Comuni

Sant’Antimo, Chiariello (CDX): “A che titolo Russo taglia i nastri?

Sant’Antimo, 14 Settembre – “Forbici alla mano l’ex sindaco Russo ha tagliato il nastro dei ristrutturati locali della Kedrion a Sant’Antimo. Come se non bastasse si poi è fiondato sui social per celebrare un suo presunto ruolo di statista e preannunciare la fine del commissariamento, forse l’addio della commissione di accesso, e il suo imminente rientro nel Palazzo”. Lo rende noto Corrado Chiariello già coordinatore dei consiglieri comunali di opposizione di centrodestra di Sant’Antimo per il quale “siamo al delirio!”.

“Qualcuno gli ricordi che non ha più l’immeritata fascia tricolore, che è stato sfiduciato dai suoi e che non ha nessun titolo né per presenziare le inaugurazioni né per impartire lezioni di competenza e legalità visto che i fatti, la presenza di una commissione di accesso, la revoca di numerosi provvedimenti, il predissesto finanziario e le condizioni di degrado in cui ha ridotto la città dimostrano l’esatto contrario”, aggiunge Chiariello.

“Lo invitiamo a chiarire, anche agli organi competenti, a che titolo ha tagliato il nastro di reparti, peraltro semplicemente ristrutturati, e che cosa vuol dire quando parla di ‘blocco amministrativo e vincoli pretestuosi del passato’ giacché risulta che da sempre l’azienda abbia avuto con l’amministrazione locale una seria, corretta e proficua collaborazione”.

“Comprendiamo il rancore di chi anziché accettare il proprio fallimento politico sfidi tutto e tutti annunciando persino un ricorso contro il commissariamento a seguito delle dimissioni di 13 consiglieri comunali – sottolinea Chiariello – ma intanto chiarisca pure, se ne ha il coraggio, la ragione di tutta quella sequela di atti illegittimi emessi soprattutto lo stesso giorno in cui è stato mandato a casa, a partire dalla costituzione di diverse Commissioni poi annullate dal Commissario prefettizio fino ad arrivare alle famose nomine di assistenti al Rup, giovani concittadini presi solo in giro”.

“Quanto al millantato ruolo determinante nel finanziamento per la realizzazione di via Vergara – conclude Chiariello -, gli ricordiamo solo che si tratta intanto di un residuo di mutui, risultato di economie della passata amministrazione”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print