Politica

Sanità, Di Scala:”Grave assenza sindaci e consiglieri regionali a marcia Ischia”

Napoli, 14 ottobre 2016 – “Al corteo per la difesa del diritto alla salute dei cittadini di Ischia mi aspettavo di vedere i sindaci dell’isola e diversi consiglieri regionali. Così non è stato e ritengo che, soprattutto dopo la mancata convocazione della Commissione Sanità che ho chiesto sulle problematiche ischitane, sia un fatto estremamente grave”. Lo afferma la consigliera regionale campana di Forza Italia, Maria Grazia Di Scala, a margine della marcia indetta oggi ad Ischia dal CUDAS (Comitato Unitario per il Diritto alla Salute dell’isola e per la difesa dei servizi sanitari) cui ha preso parte il Vescovo Monsignor Pietro Lagnese.

“I miei concittadini si sentono giustamente presi in giro – aggiunge Di Scala -: sono mesi e mesi che chiedono certezze e l’unica cosa che hanno visto, eccezion fatta per due piante fiorite all’esterno dell’ospedale Rizzoli, sono i tagli”.

“Persino l’attesa derattizzazione del nosocomio chiesta il 12 settembre scorso dal Comitato – prosegue l’esponente di Forza Italia -, non c’è stata: l’ospedale continua a soffrire una insostenibile carenza di personale, la fatiscenza dei locali del Pronto Soccorso e un’insufficiente servizio di Salute mentale, mentre i servizi territoriali sono nella maggior parte dei casi sotto i livelli minimi prescritti”.

“Naturalmente – conclude la consigliera Maria Grazia Di Scala – l’assenza delle istituzioni alla marcia di oggi non potrà che vedermi ancor più determinata in questa battaglia”.

 

 



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@sciscianonotizie.it

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa